Notizie
Categorie: Altri sport

Lazio a Napoli per invertire la rotta: alle 18 in vasca contro l'Acquachiara

I biancocelesti cercano il primo successo stagionale e voglio la rivincita dopo il ko in Coppa Italia



foto NapolitanoIl calendario non è stato certo clemente con la Lazio Nuoto. Dopo il debutto contro i vicecampioni d’Italia del Brescia e la sfida interna contro il Posillipo (un anno fa sul terzo gradino del podio), domani il sette guidato da Pierluigi Formiconi si troverà di fronte un’altra corazzata del torneo. Per la terza giornata del campionato di A1 di pallanuoto, le aquile andranno infatti a far visita all’Acquachiara, padrona di casa alla storica piscina Scandone di Napoli.Lo stop di sabato contro il Posillipo, arrivato quasi allo scadere con il gol dell’ex Mandolini, ha comunque mostrato una Lazio capace di tener testa fino all’ultimo a una delle “grandi” della graduatoria. Un risultato che ha iniettato fiducia nei capitolini che sognano di strappare punti in trasferta nonostante l’ottimo lavoro svolto dagli avversari in sede di campagna acquisti. Tante nuove pedine agli ordini di coach De Crescenzo, tra cui Matteo Gitto che conosce bene il solido gruppo laziale. Proprio l’unione dei biancocelesti è del resto uno punto di forza per gli ospiti a cui si aggiunge il buon inserimento di Vespa e Samuels, quest’ultimo con una settimana in più sotto la guida del suo nuovo mister. Proprio il marcatore a stelle e strisce sarà l’uomo in più rispetto alla gara di Coppa Italia dello scorso 28 settembre, quando l’Acquachiara si impose 15 a 11 con un allungo nell’ultima quarto. Nei restanti tre la Lazio era rimasta in gara evidenziando il suo valore. “In Coppa Italia abbiamo fatto una buona partita contro di loro che speriamo di ripetere – dichiara Pierluigi Formiconi allenatore della Lazio Nuoto – in quell’occasione ci mancava l’americano, anche se loro possono dire lo stesso di Perez. Sabato poi non meritavamo di perdere, alcune decisioni non mi hanno convinto, ma anche la nostra gestione di diverse situazioni di gioco non è stata perfetta. Loro sono una squadra che ha cambiato molti giocatori e punta in alto. Siamo convinti di poter fare la partita, i ragazzi stanno bene, dobbiamo migliorare sul piano tattico, in più ci sarà Sacco che è un difensore e sarà un’arma in più per provare a contrastare i loro avanti”.Prima convocazione in campionato, infatti, per Ludovico Sacco, che aiuterà la Lazio ad alzare il muro di fronte al portiere biancoceleste Lorenzo Vespa, che alla vigilia della sfida ha commentato:  “A Napoli andremo per giocarcela come sempre, con la voglia di giocare 4 tempi ad alta intensità, loro sono ancora in costruzione ma hanno molte individualità, alla fine credo che l’Acquachiara si sia rafforzata molto e sono sicuro che lotterà per le prime 5 posizioni in classifica. Quest’anno vedremo molte partite avvincenti. Pierluigi mi sta molto dietro, mi sprona, questa esperienza con lui mi sta arricchendo, sono felice di aver fatto questa scelta. Sono entrato a far parte di un gruppo collaudato, gran parte dei ragazzi li conoscevo, non ho avuto difficoltà ad ambientarmi. Posso e devo dare ancora molto, non avete visto il miglior Vespa. Il fatto di giocare fuori non ci fa partire con il pronostico a nostro favore ma cercheremo di dare tutto. Sarebbe bello raggiungere i play off, sarebbe la prima volta per me un’esperienza che mi aiuterebbe a crescere tantissimo. I pericoli principali? Luongo e Petkovic, in coppa ci hanno fatto 12 gol in 2”.