Notizie

Lazio ad Empoli per rialzarsi, la Roma spera di allungare

Tutto pronto per la settima giornata: difficile trasferta per i biancocelesti, giallorossi in casa contro il Bari. Frosinone e Latina attendono Pescara e Ascoli



Sarà un’altra giornata, quella di Primavera, che potrà riservare altre sorprese a questo campionato. La Roma è pronta ad allungare in classifica, su un Empoli che se la dovrà vedere proprio contro la Lazio. Frosinone e Latina vogliono i tre punti.

La Roma sfiderà il Bari ©Laura Del GobboLa capolista contro il Bari La Roma di Alberto De Rossi domani pomeriggio si ritroverà davanti l’ostacolo Bari. Una squadra, quella dei galletti, che non fa paura come lo scorso anno quando insidiò ai giallorossi e alla Lazio il primato del girone, ma che comunque ha dimostrato di aver a disposizione le armi giuste per spaventare chiunque. Una cosa però è certa: domani, come praticamente in tutte le giornate di campionato, i capitolini arrivano da favoriti allo scontro in quel di Trigoria. Non ci sarà però il mattatore della scorsa settimana contro l’Ascoli, Sadiq Umar, impegnato con la prima squadra di Rudi Garcia (così come Machin). Davanti Alberto De Rossi si affiderà a Tumminello e Soleri. Torna in porta Crisanto, mentre sulla sinistra sarà ballottaggio Anocic-Pellegrini.

La Lazio vuole rialzarsi ©Gazzetta RegionaleInzaghi cerca l’impresa Chiamarla così sembra estremo, quasi provocatorio. Ma tant’è: l’Empoli è la seconda forza di questo campionato non casualmente e per quanto visto fino ad ora è l’unica che potrebbe insidiare la Roma per il primo posto. La Lazio andrà in terra toscana e non proverà a fare un favore ai cugini, ma vorrà sfruttare lo stimolante impegno nell’anticipo di domani mattina per ritrovarsi, per dare un segnale, per rialzarsi dopo uno dei periodi più bui della Primavera biancoceleste degli ultimi anni. Vedere la Lazio lì a metà classifica fa strano, il gruppo però è nuovo e ci vorrà ancora qualche settimana per tornare a correre completamente. Il risveglio però riparte anche da gare come queste: battere l’Empoli non solo rappresenterete un’impresa ma anche il carburante per ricominciare a correre. Capitolo infermieria: Inzaghi dovrà fare a meno di Rokavec e Bezziccheri. Verkaj non è stato invece convocato.

Volpe, trascinatore del Frosinone ©Calcio NazionaleFrosinone, ora non fermarti Come succede dall’inizio del campionato, altra partita da tripla per i gialloblu dei miracoli di Coppitelli che, ora che hanno raggiunto il terzo posto, dovranno dimostrare di non soffrire di vertigini. A La Selvotta arriva il Pescara, una delle squadre più indecifrabili dell’intero girone, capace di grandi imprese ma anche di inaspettate cadute. I ciociari dovranno semplicemente giocare come hanno dimostrato fino ad ora di saper fare, ripartendo dal secondo tempo da applausi contro la Lazio e anche dalla sconfitta di misura contro il Palermo in Coppa Italia, un ko che però ha ancora messo in mostra tanti fattori positivi per Coppitelli. Ora fermarsi sarebbe veramente un peccato: una vittoria in casa contro i delfini permetterebbe al Frosinone di continuare, coerentemente, a sognare. Ritorneranno Preti e De Santis, in infermeria  Giannetti, Gatti e Calcagni.

Criscuolo, Latina ©Paola LibralatoLatina, l’occasione giusta per rialzarsi Non sarà semplice ma neanche impossibile. Il Latina di Marco Ghirotto vuole girare pagina il prima possibile dopo il brutto ko in casa del Palermo. Al Francioni arriva l’Ascoli: i bianconeri hanno fatto una buona impressione contro la Roma, confermandosi squadra tenace, veloce e abile nel pressing. I nerazzurri però se giocano come sanno, hanno la grande opportunità per strappare i tre punti e riprendersi soprattutto dal punto di vista del morale. Tutti a disposizione per il tecnico dei pontini, fatte eccezione però per una delle punte di diamante Bordone, che è stata convocato per la seconda volta in stagione in prima squadra. Assente anche l’infortunato di lungo termine Pasquariello.