Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Lazio assente ingiustificata: brutto 0-0 contro il Catania

Prestazione da dimenticare per i ragazzi di Franceschini che contro gli etnei pareggiano a reti bianche, dopo una gara giocata senza mordente e che ha regalato poche emozioni



11a Giornata
0 - 0

LAZIO Borrelli 6,5, Bellistri 5,5 (15'st Di Pistro 5,5), Cotani 6, Cardoselli 6 (15'st Porzi 6), Pedrazzini 6, Cardelli 6, Castaldi 5,5 (41'st Sula sv), Folorunsho 5, Bezziccheri 6, Giannone 6 (36'st Insegno sv), Nolano 5,5 (22'st Marrocco 5,5) PANCHINA Caruso, Di Matteo, Carbone, Mancini, ALLENATORE Franceschini 5,5
CATANIA Biondi 6, Santitto 6, Dadone 6, Ferraù 6, Vittorio 6, Rescigno 6, Fulvi 6,5 (35'st Napolitano 6), Schisciano 6, Tupta 6,5, Maccioni 6,5, Rizzo 6 (35'st Biondi K. 6) PANCHINA Spataro, Longo, Noce, Asero, Spampinato ALLENATORE Suriano 6
ARBITRO Di Cairano di Ariano 6 Assistenti Arveni e Ferdinando di Albano Laziale
NOTE Ammoniti Santitto, Nolano, Schisciano Angoli 2-1 Rec. 5'st

Il centrocampista Folorunsho prova a sorpendere la difesa etnea con un lancio lungo ©Gazzetta RegionaleUna delle Lazio più brutte della stagione, non va oltre lo 0-0 in casa contro il Catania. La poca vivacità della manovra ed una quasi totale mancanza di aggressività nel corso del match, non hanno permesso ai biancocelesti di imporsi sugli etnei, sicuramente più tonici, reattivi e più attivi in attacco. Clamorosa comunque l'occasione all'ultimo secondo di Sula che di testa ha sfiorato l'insperato gol vittoria.

Primo tempo. Lazio con la seconda maglia rossa, Catania con la classica rosso-azzurra a strisce: scelta cromatica che ci limitiamo a definire discutibile. La prima occasione la crea il Catania al 3' con lo scatenato Maccioni che con un numero si crea lo spazio giusto dal limite per calciare in porta ma la palla termina alta oltre la traversa. La risposta della Lazio arriva con Castaldi che sfrutta un filtrante dai venti metri, entra in area ma ben contrato, non riesce ad imprimere forza al pallone, con l'esterno sinistro, bloccato a terra da Biondi. Il Catania prova a fare la partita ma sono i biancocelesti che in contropiede si rendono ancora pericolosi: Giannone dalla sinistra pesca in area Bezziccheri che sotto porta sbuccia clamorosamente la sfera con il sinistro calciando a lato. Dopo un inizio vivace la partita si addormenta ma a risvegliarla ci pensa il Catania al 29': al limite dell'area, Rizzo premia il perfetto inserimento di Fulvi che tutto solo controlla, calcia, ma è fantastica l'uscita di Borrelli che respinge con il corpo la conclusione dell'esterno etneo. La reazione della Lazio è timida ma c'è: grande filtrante di Cardoselli dalla trequarti che pesca Nolano tutto solo sulla destra, l'esterno entra in area ma invece di stoppare prova il piatto di prima intenzione con Biondi che para a terra agevolmente.

Pareggio deludente per Franceschini ©Gazzetta RegionaleSecondo tempo. Nella ripresa la Lazio non c'è. Distratta, poco pungente, leggera. Allora è il Catania a provarci con Fulvi ma la retroguardia biancoceleste riesce a respingere gli attacchi siciliani seppur con qualche patema di troppo. Bisogna aspettare la mezz'ora per rivedere i biancocelesti pericolosi in attacco: corner tagliato in area, sulla palla arriva Cardelli che tutto solo gira bene con il piatto destro al volo ma la sua conclusione insidiosa è centrale e bloccata a terra da Biondi. Non succede più fino nulla al doppio, inaspettato, brivido nel finale: azione personale di Tupta che si beve la difesa biancoceleste, entra in area dalla destra e passa all'indietro per Ferraù che tutto solo a rimorchio cicca clamorosamente il pallone e l'azione sfuma. Ma è all'ultimo secondo che la Lazio sfiora il clamoroso gol vittoria: punizione battuta da Cotani in area, sponda di testa di Pedrazzini e incornata sotto porta di Sula che però manda la sfera tra le braccia del portiere proprio in concomitanza del triplice fischio finale che decreta il definitivo 0-0: un risultato giusto che ben rappresenta l'andamento di una partita che non faremo fatica a dimenticare.