Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Lazio Calcetto all'esame Palombara. Gentile: "Non possiamo permetterci cali di concentrazione"

Dopo il successo in Coppa Lazio, i biancocelesti ospitano la capolista. Il pivot: "Un piacere ritrovare un amico ed ex compagno come Tavano"



Valerio Gentile, doppietta in Coppa LazioLa nuova Lazio Calcetto targata Fabrizio Ferretti ha avuto un impatto positivo sulla stagione. Due vittorie in tre uscite ufficiali e una seria ipoteca sul passaggio ai quarti di finale di Coppa Lazio, dopo il 5-3 sul campo del TCP. Per la prima volta negli ultimi anni, la squadra del presidente Massimiliano D’Andrea si è presentata ai nastri di partenza a fari spenti, senza ambizioni di vertice. La rosa è stata rivoluzionata con l’inserimento di tanto giovani provenienti dalla Juniores, che lo scorso anno era guidata proprio dallo stesso Ferretti. Quindi sono arrivate conferme mirate e gli innesti di alcuni giocatori in grado di garantire solidità alla rosa biancoceleste. Tra di loro c’è anche Valerio Gentile, reduce dal ciclo vincente del CT Eur e che ha già realizzato tre reti in due gare giocate.

Coppa Lazio. La gara di andata ha visto la Lazio, priva del capitano Adriano Rossetti, imporsi con due reti di vantaggio: “Il margine di scarto ci aiuta – spiega Gentile, autore di una doppietta -, anche perché casa o fuori casa conta relativamente, visto che giochiamo entrambe su questo campo. Una vittoria che ci serve per crescere e collaudare questo mix di giovani e senior e credo che stiamo sulla strada giusta. Ma dobbiamo ancora lavorare molto, anche se vedo grosse potenzialità. I risultati ci stanno dando qualche piccola soddisfazione, anche se la strada è ancora lunga”. Un match, quello con il TCP, che ha però messo in mostra alcuni pericolosi cali di tensione tra le fila dei biancocelesti: “Senza alcun dubbio, non possiamo permetterci mai di uscire dalla partita. Abbiamo le potenzialità per giocarcela contro tutti, ma non siamo ancora una grande squadra e se caliamo anche solo per un minuto soffriamo”.


Virtus Palombara. Domani la formazione di Ferretti è attesa da un test difficilissimo. Al PalaGems, infatti, arriverà la Virtus Palombara, vera e propria corazzata capace di segnare 15 reti nelle prime due giornate di campionato. Numero che sale a 23 considerando anche le otto realizzazioni messe a segno nella gara di Coppa Lazio: “Il Palombara non ha bisogno di presentazioni – prosegue il pivot -. Avrò il piacere di ritrovare da avversario un amico e un giocatore con cui ho vinto la C2, che è Diego Tavano. Da una parte ci sarà il piacere di affrontare una grande squadra, perché penso che il Palombara assieme al Lido di Ostia, sia la vera favorita alla vittoria finale. Per noi sarà anche il primo test contro una formazione da primo posto”.


Fiducia. Gentile ha fin qui realizzato tre reti in due partite giocate, dal momento che ha saltato la sfida di Viterbo contro l’Active per infortunio: “Devo crescere ancora molto, anche perché ci metto sempre un po’ ad entrare in forma. Mi è dispiaciuto non poter aiutare la squadra sabato, ma devo stare attento, visto che lo scorso anno la caviglia mi ha creato non pochi problemi. Sono molto contento perché il mister crede in me e mi ha dato fiducia sin dal primo giorno. La squadra cresce di settimana in settimana e comincia a capire quello che vuole in campo. Dovremo sempre giocare con unione di intenti, perché è l’unico modo che abbiamo per creare la giusta coesione e arrivare in alto”.