Notizie
Categorie: Altri sport

Lazio che colpo! I biancocelesti sbancano San Donà

Finisce 28 a 18 per i biancocelesti il match del "Pacifici" contro i veneti nell'anticipo valido per la sesta giornata d'Eccellenza



Una fase del matchLAFERT SAN DONA’ v IMA LAZIO 18-28 (6-12)
MARCATORI p.t. 2’ cp. Mortali (3-0); 8’ cp. Calandro  (3-3); 18’ cp. Calandro (3-6); 25’ cp. Calandro (3-9); 33’ cp. Calandro (3-12); 40’ cp. Mortali (6-12); s.t. 44’ mt. Vian tr. Mortali (13-12); 58’ cp. Calandro (13-15); 65’ mt. Delorenzi tr. Calandro (13-22); 70’ mt. Falsaperla (18-22); 76’ cp. Calandro (18-25); 80’ cp. Calandro (18-28)
LAFERT SAN DONA’ Bortolussi; Schiabel (48’ Iovu), Bona, Bertetti (61’ Reeves), Falsaperla (72’ Schiabel); Mortali, Patelli (cap) (62’ Costa); Preston, Vian G., Bacchin(52’ Padrò), Koroi; Catelan (64’ Erasmus),  Michelini (64’ Dal Sie), Manfredi (40’ Kudin), Borean (65’ Cendron) ALLENATORE Jason Wright
IMA LAZIO Biasuzzi; Rigo (67’ Giancarlini), Panetti, Musso, Becerra; Calandro, Bonavolontà (77’ Martinelli); Ymaz, Filippucci (cap),Brancoli ( 51’ Riedi), Delorenzi (80’ Romagnoli); Damiani,  Rochford (70’ Pettinari); Lupetti, Di Roberto (70’ Vagnoni) ALLENATORE Pratichetti
ARBITRO Bolzonella
NOTE Cartellini  42’ Panetti (Ima Lazio) Calciatori Mortali M. (Lafert San Donà) 3/5; Calandro (Ima Lazio) 8/8;

Finisce 28 a 18 per i biancocelesti il match del "Pacifici" contro il San Donà nell'anticipo valido per la sesta giornata d'Eccellenza. Una Lazio cinica,ordinata e brava a sfruttare le occasioni venutesi a creare nell'arco dell'incontro. Punteggio maturato per gran parte al piede per i biancocelesti, con il man of the match Luca Calandro che conferma il suo gran periodo di forma, centrando i pali in tutte  le otto occasioni a sua disposizione. Vittoria che permette al XV guidato da Pratichetti e Coppeto di scavalcare lo stesso San Donà nella classifica generale, posizionandosi provvisoriamente in un  quinto posto sin qui ampiamente meritato. 

La cronaca del match
 I primi punti dell'incontro arrivano al terzo minuto grazie al piede dell'apertura  Michele Mortali, bravo a sfruttare un calcio di punizione centrale. Dal 9' minuto sale in cattedra il man of the match dell'incontro Luca Calandro che porta la Lazio avanti nel punteggio grazie a tre calci piazzati, rispettivamente al 9' al 20' e al 24'. Parte centrale della partita molto equilibrata tra le due compagini, la Lazio è abile a sventare  i ripetuti attacchi dei padroni di casa nella propria metà campo, grazie ad una difesa efficace ed ordinata. Un calcio di punizione concesso dall'ottimo arbitro Bolzonella consente ancora a  Luca Calandro di spedire il pallone in mezzo ai pali dalla propria metà campo. Il San Donà risponde al 40' ancora con una punizione, trasformata da Michele Mortali, concessa per fuorigioco della difesa laziale.La prima frazione di gioco si chiude così con il punteggio di 6-12 e grande equilibrio in campo. Nel secondo tempo la Lazio dopo 3 minuti resta in 14 a causa del cartellino giallo inflitto ai danni di Alex Panetti. Il San Donà sfrutta subito la superiorità numerica, marcando la prima meta dell'incontro con Gianmarco Vian dopo un maul performante di tutta la mischia bianco azzurra.Mortali trasforma dal centro dei pali ed il punteggio si sposta così  sul 13-12. Dopo il rientro di Panetti la Lazio ricomincia ad attaccare e trova i tre punti del sorpasso grazie al solito Calandro.  La squadra guidata dai tecnici Pratichetti e Coppeto corona la sua furente reazione con la meta decisiva dell'incontro, grazie al numero 5 Marcos German De Lorenzi, che schiaccia in meta dopo insistiti attacchi . Break di 10 a 0 per i capitolini ed equilibri del match definitivamente rotti.Al 70' brivido per la Lazio: l'ala  Matteo Falsaperla marca la meta che riavvicina il San Donà, sfruttando una disattenzione difensiva biancoceleste. Mortali colpisce il palo nella successiva trasformazione fissando il punteggio sul 18-23. La brillante prova della Lazio viene però finalizzata dagli ultimi due piazzati dell'infallibile cecchino Luca Calandro che spedendo il pallone in mezzo ai pali inchioda lo score sul 18-28 finale. "Sono molto contento per questo vittoria" ha dichiarato il presidente della Lazio Rugby Alfredo Biagini "questa partita potrà dare un senso diverso alla nostra stagione. Questa è una squadra di ragazzi straordinari, sopratutto da  un punto di vista umano, che spesso riescono a compensare alcune disattenzioni mettendo in campo grande carattere. Personalmente dopo la vittoria di oggi sono ancor più rammaricato per l'immeritata sconfitta contro Calvisano,una partita in cui i ragazzi  meritavano miglior sorte; ma le vittorie fanno sempre bene e sono contento di averla centrata questa sera. Dobbiamo lavorare sicuramente ancora molto ma  come è noto, con l'entusiasmo si lavora meglio". "Abbiamo fatto una grandissima partita dal punto di vista difensivo" ha dichiarato coach Pratichetti "questa vittoria è stata la dimostrazione di tutto il lavoro che abbiamo fatto dall'inizio della stagione ad oggi. Vorrei ringraziare Delio Coppeto e Marco Paiella per tutto quello che fanno per la squadra ed in particolar modo  tutti i ragazzi, giocatori di una squadra meravigliosa ed incredibile". San Donà, Stadio “Pacifici”