Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Lazio, è arrivato il momento di fare sul serio

In casa biancoceleste, dopo le prestazioni, vogliono punti. In vista del Milan, Santoni serra le fila e chiede ai suoi personalità e velocità di manovra. Tra i rossoneri occhio a Vigolo e Forte



Per la Lazio è arrivato il momento di fare sul serio. Domani mattina, Santoni e i suoi scenderanno in campo contro il Milan. Big match di giornata che già promette scintille visto il valore dei rossoneri e la fame di vittoria dei biancocelesti, ancora alla ricerca del primo successo.

Santoni e il suo staff ©GazzettaRegionaleAtteggiamento e rapidità. In settimana la Lazio ha lavorato molto sul campo. In vista del match di domani l'allenatore non ha voluto lasciare nulla al caso, conscio delle tante individualità di cui dispone il Milan. Si è lavorato sui calci piazzati, tallone d'Achille contro il Cesena, e soprattutto sull'atteggiamento della squadra. Santoni ha chiesto qualcosa in più ai suoi soprattutto dal punto di vista caratteriale. A Milano vuole vedere una squadra aggressiva e concentrata e in settimana ha spesso serrato le fila durante gli allenamenti. Non solo fase difensiva però, perchè l'idea che il tecnico sta cercando di inculcare nei suoi ragazzi è quella di proporre gioco, indipendentemente dall'avversario. Santoni si è infatti concentrato sulla circolazione del pallone focalizzando l'attenzione sulla rapidità della manovra. L'allenatore, contro i rossoneri, cercherà quindi di schierare una squadra che punterà a colpire soprattutto in verticale abbandonando così quei fraseggi in orizzontale che, nelle due precedenti uscite, non hanno portato i frutti sperati. Fari puntati quindi sull'asse Colarieti-Miceli, con il primo che in fase di transizione avrà il compito di pescare il compagno tra le linee avversarie. I biancocelesti sono partiti per Milano con tutta l'intenzione di fare risultato visto anche che in casa Lazio non sembrano più accontentarsi delle semplici prestazioni. Santoni sa bene che adesso servono punti per evitare che la situazione si scaldi più del dovuto.

Milan a trazione anteriore. Che i rossoneri siano una delle formazioni più temibili del girone, e non solo, non è certo una novità. Gli uomini più pericolosi a disposizione del tecnico Monguzzi sono però nel reparto avanzato. Due i nomi da tenere d'occhio: Riccardo Forte e Vittorio Vigolo. Il primo arriva da Trieste (così come il compagno Pobega, altro da non sottovalutare, ndr) ed è andato subito a segno contro il Carpi. Il secondo, classe 2000, nel suo ruolo rappresenta uno dei prospetti più interessanti a livello nazionale. Attaccante fisico e dallo spiccato senso del gol è finito anche nel giro della selezione azzurra Under 15, con cui ha realizzato una doppietta all'esordio. I difensori della Lazio avranno decisamente il loro bel da fare.