Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Lazio e Real Rieti regalano spettacolo al PalaGems: la formazione di Mannino vince 4-3

Partenza lampo dei sabini col gol di Chimanguinho, poi i padroni di casa fanno loro il match



Paulinho e Salas foto©CantarelliDapiù parti era stato definito un antipasto di Serie A ed in effetti,l’intensità della gara non ha avuto molto da invidiare a quelleche tra pochissimo si vedranno al PalaGems e sugli altri dieci campidel massimo campionato italiano. Lazio e Real Rieti si sonoaffrontate senza esclusione di colpi (anche duri) in una partitaricca di agonismo che ha regalato spettacolo, belle giocate edemozioni. 


La gara Manninodeve fare a meno di Francesco Molitierno ed Angelo Schininà, volatiin Norvegia con la Nazionale (in bocca al lupo a loro ed a tutto ilgruppo azzurro) e schiera tra i pali Lefreddi, insieme a Salas,Marquinho, Saul e Paulinho a completare il quintetto di partenza. Ilneo tecnico del Rieti Patriarca risponde con Dal Cin, Jeffe, Peric,Duarte foto©CantarelliCrema e Chimanguinho.Sabiniin vantaggio dopo appena 25 secondi con Chimanguinho ma Lazio nonaccusa il colpo e comincia a macinare gioco prendendosi buona partedella scena. Al 7’ arriva il pareggio con il bel tiro di Duarte chebatte Dal Cin ed al 17’, Paulinho trasforma il tiro libero derivatodal sesto fallo del Rieti portando in vantaggio la Lazio, che allungaancora al 20’ con Marquinho, servito sotto porta da Saul. Siriparte dal 3-1 quindi nel secondo tempo e dopo nemmeno quattrominuti, la Lazio trova un rocambolesco gol del 4-1 sugli sviluppi diun corner di Manfroi. Le due squadre continuano a non risparmiarsi edil Rieti si rifà sotto con insistenza: Silveira sigla il 4-2,Leofreddi neutralizza il tiro libero di Davì tra gli applausi ma nonpuò nulla sul rigore di Chimanguinho che porta lo svantaggio degliospiti a una sola lunghezza. Ospiti che continuano a premere ma chesi vedono sbarrata la strada dal portiere laziale in diverseoccasioni e dalla traversa di Crema, che bissa quella colpita inprecedenza da Davì. Al suono della sirena è quindi 4-3 per la Lazioin un antipasto di Serie A gustato a pieno dal discreto pubblicopresente. 


Supercoppa e Memorial Sandri Martedìpomeriggio altro derby regionale ed altra sfida da seguireattentamente con la neopromossa in A Latina, poi sabato 20 settembregran chiusura di precampionato, con il Torneo Gabriele Sandri chefarà da prologo alla finale di Supercoppa Under 21 tra Lazio e Kaos.Una giornata che la società sta preparando nei minimi particolari eche senza dubbio regalerà emozioni intense ai tifosi laziali ed agliappassionati di futsal che decideranno di godersi lo spettacolo alPalaGems, in attesa della trasferta ad Asti che, la settimanasuccessiva, inaugurerà la Serie A 2014/15.