Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Lazio, Franceschini: "Final Eight? Dipende tutto da noi"

Il tecnico dei biancocelesti analizza il momento della sua squadra: "Adesso non dobbiamo farci condizionare"



La resa dei conti è vicina, il secondo posto è a un passo ma è proprio ora che non bisogna distrarsi. Lo sa bene la Lazio di Daniele Franceschini che con il ko nel weekend scorso contro il Catania ha rinviato la festa per il secondo, con il Palermo secondo a quattro punti. Nel match di domenica prossima contro il Latina, una vittoria regalarebbe agli aquilotti l’accesso diretto alla FInal Eight. A seguire, le parole tecnico degli Allievi biancocesti rilasciate a Lazio Style Radio.

Daniele Franceschini ©Gazzetta Regionale“Contro il Catania è stata una bella partita, peccato per il risultato. Nella prima frazione di gioco abbiamo sbagliato l’atteggiamento, ma abbiamo giocato un gran secondo tempo dove avremmo meritato almeno il pareggio. Non dobbiamo drammatizzare, si deve ripartire da quanto fatto di buono. E' mancata la predisposizione mentale, ci ha sorpreso la veemenza del Catania nell’aggredirci, questo ci ha messo in difficoltà. I loro gol sono nati da episodi, ci può stare nel calcio, la cosa importante è la reazione del secondo tempo, abbiamo cercato di pareggiare e ci siamo andati più volte vicino. Solo la sfortuna ci ha fermato, la palla non è voluta entrare abbiamo colpito anche una traversa. Sarei preoccupato se non ci fosse stata questa reazione". Con una vittoria contro il Latina domenica prossima, la Lazio conquisterebbe comunque il secondo posto matematico: "Dipende sempre da noi, sarà difficile. Dobbiamo far valere la nostra qualità tecnica e riprendere il cammino da dove lo abbiamo interrotto cercando di lavorare serenamente in settimana. L’aspetto mentale è fondamentale, dobbiamo rimanere sereni senza pensare all’obiettivo che è ad un passo, non dobbiamo essere precipitosi nel cercare di sbloccare il risultato con poca coordinazione. E' una partita da non sottovalutare dove dobbiamo dare il 100%". Un secondo posto che però è ancora a portata della Lazio: “Non dobbiamo fare calcoli, si rischia di farci condizionare. Ci sono ancora due partite da giocare e dobbiamo raccogliere più punti possibili. Il lavoro paga sempre, ci sono sfide con episodi a sfavore, ma fa parte del calcio. In questo girone di ritorno la squadra è cresciuta, abbiamo 1 punto in più rispetto al girone d'andata e sono soddisfatto di questo, ma dobbiamo continuare così".