Notizie
Categorie: Altri sport

Lazio, la prima di ritorno è terribile: arriva il Brescia al Salaria

Formiconi torna a bordo vasca, ma Gianni è fuori per squalifica. I lombardi hanno vinto tutte le partite dell'andata e sono tra i principali candidati per il tricolore



La Lazio (foto Napolitano)Un girone d’andata a punteggio pieno. L’AN Brescia marcia spedita verso l’ennesimo finale di stagione per provare a sovvertire un risultato che negli ultimi anni l’ha vista sconfitta nella finale scudetto dai pluricampioni del Recco. La formazione di Bovo spera sia la volta giusta e non ha nessuna intenzione di lasciare punti per strada, a maggior ragione dopo il 7 a 3 interno subito mercoledì in Champions League ad opera degli ungheresi dell'Eger. Una montagna tutta da scalare dunque, per la Lazio Nuoto che domani, per la prima di ritorno del massimo campionato italiano di pallanuoto (12^ giornata ), riceverà nel suo impianto la capolista dell’A1. Al confronto, in scena alle ore 18, non potrà prender parte Giacomo Gianni, squalificato dal giudice sportivo dopo l’espulsione rimediata contro il Savona nell’ultimo turno. Ci sarà però il rientro in panchina di Pierluigi Formiconi.


Formiconi Proprio l’allenatore della Lazio Nuoto, nel presentare la sfida di domani, ha detto la sua sulla corsa per il titolo finale: “Non so se sia questo l’anno del Brescia, difficile dire se possa battere il Recco che forse è un pizzico avanti, ma in linea di massima credo che le due squadre si equivalgano. E’ normale che loro siano lassù, il fatto che si sia accorciata la distanza tra queste due formazione e quelle subito dietro penso dipenda da diversi fattori, non ultimi la preparazione e gli impegni europei delle squadre. Domani mi piacerebbe vedere la stessa partita che abbiamo fatto con il Savona, ma vorrei che la Lazio giocasse meglio dietro, è su questo che voglio lavorare. Ci manca il grande difensore di ruolo, dobbiamo evitare il pressing e così diventa fondamentale il portiere, se domani Lorenzo ci aiuta la partita può diventare divertente. Il Brescia è  una squadra molto compatta, con giocatori di grande qualità. La classifica rispecchia i valori attuali, noi dobbiamo cercare di difendere la posizione nel girone di ritorno, non sarà facile”.


Colosimo In ogni caso la gara di domani sarà utile per preparare al meglio la seconda parte di stagione e un calendario che già all’andata aveva messo in difficoltà le aquile acquatiche, come spiega Federico Colosimo, attaccante della Lazio Nuoto: “Ricordiamo tutti come siamo partiti, il risultato con il Savona brucia, dobbiamo ben figurare cercando di limitare i danni. Loro partiranno forte soprattutto dopo la sconfitta in Champions. Il Brescia ha la sfortuna di avere di fronte il Recco, una formazione che domina in Italia e in Europa. Ma i lombardi sono primi e hanno vinto lo scontro diretto, forse il gap si è un po’ accorciato e adesso il cambio di Ivovic potrebbe aver spostato qualche equilibrio. Lo Sport Managment in casa ha un grande pubblico anche per questo è andato vicino a fare risultato sabato scorso, in più è una formazione molto fisica proprio come il Brescia. Noi invece abbiamo come caratteristiche la velocità e la tecnica, lo scontro si gioca su livelli diversi. Abbiamo lavorato duramente, intendo come carichi di lavoro, in vista degli incontri successivi già dalla trasferta con il Posillipo. Voglio pensare al Brescia, non dobbiamo mai partire battuti, ma sarà comunque un modo per prepararsi alle prossime avversarie, possiamo fare qualcosa di importate. Sarei contento se la squadra mostrasse i progressi delle ultime partite”.