Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Lazio, Leofreddi: "Il primo punto fa morale"

Parla il portiere biancoceleste dopo il pareggio di domenica scorsa contro il Napoli



Luca LeofreddiNon è arrivata la prima vittoria, ma almeno è arrivato il primo punto. Contro il Napoli la Lazio ha giocato l’ennesima partita di cuore ed intensità, non bellissima sul piano tecnico, ma tirata e combattuta, che si è infiammata nelle battute finali con occasioni da entrambe le parti, dopo un primo tempo meno emozionante, chiuso già sull’1-1 con cui poi si è concluso il match. Un primo tempo in cui forse la Lazio avrebbe meritato qualcosa in più del Napoli.

Leofreddi. La pensa così anche Luca Leofreddi, portiere “promosso” titolare all’inizio della stagione dopo quella da secondo dell’anno scorso e, nelle prime tre giornate, in grandissimo spolvero. “Anche il singolo punto preso fa animo e va a ripagare il grande lavoro che facciamo tutti i giorni. L’unico obiettivo che ci siamo posti è lottare sempre per i tre punti in tutte le partite, stiamo lottando e tenendo botta, alla lunga spero che il nostro lavoro paghi. Il nostro primo tempo, secondo me, è stato pressoché perfetto: la squadra è partita bene, con “gamba”, abbiamo sbagliato pochissimo e reagito bene allo svantaggio, nella ripresa abbiamo patito un po’ di calo, forse si è fatta sentire anche un po’ la pressione del risultato, da questo punto di vista si deve ancora crescere, però siamo là, non posso reclamare nulla ai miei compagni, anzi…”.

Leofreddi quindi, conferma l’impressione esterna che vuole la squadra in crescita di partita in partita: “Certamente si, io da portiere osservo tutto da una posizione diversa in campo e vedo una squadra che ha sempre più grinta, più carattere e più voglia, vedo segnali sempre più positivi, di crescita, da parte di tutto il gruppo. Spero che si continui a viaggiare su questa strada, mancano solo i tre punti, poi tutto verrà da se”. 

La nuova occasione si presenta in casa dell’Acqua e Sapone, non certo la più facile delle chances ma come sempre, la Lazio ci proverà, senza Kostic, infortunato alla caviglia, per cui sono stimati lunghi tempi di recupero, ma sperando nel recupero di Pacheco.