Notizie

Lazio - Palermo: ne rimarrà soltanto una...

Sabato al Fersini ultimo match per accedere alla final eight. I biancocelesti ritrovano un avversario già battuto, ma che sa come metterli in difficoltà



Simone PalombiDopo aver superato per due a zero il confronto con la Sampdoria domenica scorsa, la Lazio di Inzaghi s’avvicina a gran passo verso l’appuntamento decisivo, fissato per sabato 30 maggio alle 15:00, quando sfiderà il Palermo sul campo amico di Formello. Il vincitore della partita secca entrerà a far parte di diritto al gruppo della final eight. In palio: la conquista della gloria, ma soprattutto dello scudetto, un appuntamento a cui la Lazio ha dovuto rinunciare l’anno scorso, dopo essere stata cacciata dal Torino (4-3) in semifinale. In contemporanea, si assisterà al duello Chievo - Spezia, dal cui esito si determinerà l’ottava partecipante alla fase finale del post season. 


Vecchie conoscenze L’ultimo ostacolo per l’ingresso dei biancocelesti nella corsa scudetto è rappresentato dal Palermo, confronto già visto tre volte in questa stagione: due volte in campionato (una vittoria a testa) e una in Coppa Italia, dove la Lazio ha fatto risultato prima di arrivare ad aggiudicarsi il titolo. I discorsi restano aperti, il Palermo ha la possibilità di pareggiare i conti e dare uno schiaffo morale ai rivali capitolini. Ci proverà, puntando forte sui suoi trascinatori: Bentivegna in primis, attaccante già nel giro della prima squadra e Nazionale; La Gumina, capocannonienre di squadra a quota sedici goal e unico eroe e marcatore nella partita di ritorno contro la Lazio in campionato (1-0). Sul lato opposto del ring troviamo una Lazio non da meno, con Palombi e il suo bottino di diciotto reti all’attivo. Pericolo numero uno per la difesa rosanero, l’attaccante biancoceleste si è dimostrato fatale quest’anno per i palermitani, segnando la tripletta vincente al match di andata (3-1) e un goal nel fantastico 4-1 che ha garantito alla Lazio l’accesso alla semifinale di Coppa Italia contro laAccursio Bentivegna Juventus. 


Condizione La Lazio, come detto, si affaccia al match incombente fresca di una recente vittoria contro la Sampdoria per due a zero. Una gara gestita con relativa tranquillità dai biancocelesti, che tuttavia si erano trovati a dover affrontare una Samp chiusa, che non concedeva spazi. Il Palermo d’altra parte si avvicina al big match di sabato con il morale alle stelle, dopo aver sconfitto per due a uno la Juventus, seppur con qualche difficoltà a proteggere il risultato sino alla fine. Ma a volte una vittoria prestigiosa è sufficiente a galvanizzare una squadra, tanto da velocizzarne i giri del motore. Attenzione Lazio: il Palermo ha i mezzi per metterti in difficoltà.