Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Lazio, Paulinho soddisfatto dell'esordio: "Felice per la vittoria e per il mio gol"

I biancocelesti si godono la vittoria nella prima giornata: "Tanto dobbiamo ancora fare ma la partenza è stata ottima e siamo contenti"



Paulinho (Foto © Cantarelli/S.S. Lazio C5)La Lazio si è risvegliata, dopo il primo week-end di campionato, con quella sensazione di aver fatto qualcosa di buono che fa affrontare tutto in maniera più positiva. Battere l'Asti in casa sua non era certo impresa da poco, come sta a testimoniare la lunga serie senza sconfitte tra le mura amiche degli Orange, andata avanti sino allo scorso sabato, quando una prestazione di carattere della formazione biancoceleste, culminata nei gol di Paulinho e Marquinho e le parate di Molitierno, ha regalato i primi tre punti stagionali.

Ed il cammino positivo della Lazio in campionato è iniziato davvero prestissimo, neanche il tempo di un giro d'orologio: 53 secondi. I 53 secondi che sono serviti a Paulinho per spedire la volèe di sinistro sotto il sette della porta di Putano. Un risultato a sorpresa per tanti, magari non atteso, ma certamente conquistato con cuore e carattere dai biancocelesti, che come dice proprio l'autore del velocissimo primo gol stagionale, Paulinho, arrivava al Pala San Quirico convinta di poter raccogliere punti nonostante la consapevolezza della grande forza dell'avversaria.

"Sono felice per la vittoria prima di tutto e felice per il gol, perché ha aiutato la squadra a vincere una partita molto importante. Per tanti la nostra vittoria sarà stata una sorpresa, noi sapevamo che vincere ad Asti sarebbe stato molto difficile ma non possiamo dire di essere molto sorpresi dal risultato, perché sappiamo di aver lavorato molto e bene nei giorni di preparazione al campionato e siamo arrivati alla prima contro l’Asti convinti di poter fare punti”.

Punti conquistati, attraverso una partita generosa, sofferta, combattuta su ogni pallone: “Battere l’Asti è difficile, lo sapevamo, è una grande squadra. Abbiamo sofferto, si, ma il campionato italiano è così, il livello di tutte le squadre è simile e tutte le partite saranno difficili. Segnare il secondo gol all’inizio della ripresa ci ha aiutato perché loro sicuramente erano tornati in campo con l’idea di partire forte da subito per recuperare e subire una rete può rallentarti. Il gol comunque è sempre importante, in qualsiasi momento arrivi, senza non si vince…”.

Alla fine, quel che resta sono i tre punti, il ricordo di una gran bella partita ed un morale già ottimo in partenza, rinforzato ancora di più:

“Penso che tutti sarebbero stati contentissimi di iniziare il campionato in questo modo, credo che la squadra abbia meritato questo bel risultato perché oltre alla partita in se, abbiamo lavorato tanto nei quaranta giorni di preparazione. Tanto dobbiamo ancora fare ma la partenza è stata ottima e siamo contenti”.