Notizie

Lazio Primavera, altra stecca: il Bari vince in trasferta! Secondo ko in tre gare per Inzaghi

Vantaggio biancoceleste con Oikonomidis, poi i pugliesi ribaltano il risultato con la doppietta di Leonetti



Simone Inzaghi foto © photosportiva.itLAZIO - BARI 1-2

MARCATORI
Oikonomidis 41'pt (L), Leonetti 3'st, 15'st (B)

LAZIO Guerrieri 6, Pollace 6, Seck 5.5, Borecki 5.5 (39'st Rokavec sv), Dovidio 6, Silvagni 5.5, Palombi 6, Verkaj 6 (19'st Collarino 6), Tounkara 6 (1'st Rossi 5.5), Murgia 6, Oikonomidis 6.5 PANCHINA De Angelis, Antonucci, Quaglia, Capuano, Manoni, Germoni, Cotticelli ALLENATORE Inzaghi

BARI Ventrella 6.5, Scalera 6.5, Marseglia 6, Tamborrino 6, D'Andria 7, Lenoci 6.5, Minicucci 6.5 (49'st Roccotelli sv), Rasak 6, Leonetti 7.5 (46'st Damiano sv), Castrovilli 6.5, Amoruso 6 (41'st Curci sv) PANCHINA Lazzari, Colonna, Giura, Roccotelli, Mastrangelo, Marasciulo ALLENATORE Urbano

ARBITRO Fiorini di Frosinone 6 

ASSISTENTI Argentieri e Menicacci

NOTE Ammoniti Silvagni, Pollace, Castrovilli, Rasak, Leonetti Angoli 12-4 Fuorigioco 1-3 Rec. 1' pt, 5'st

Altro ko per la Lazio, il secondo in tre giornate di campionato, dopo quello di una settimana fa incassato contro il Napoli. L'undici di Inzaghi parte bene stavolta, trova il vantaggio ma si spegne nella ripresa, facendosi sorprendere da un Bari ben organizzato ma non irresistibile. Ritmi blandi in avvio, con i biancocelesti che non riescono a sfondare e la retroguardia pugliese che non fatica a tenere provando a pungere con le ripartenze di Leonetti. Così la prima occasione arriva al quarto d'ora quando sul corner di Murgia, Dovidio manca l'incornata, la sfera termina al limite dell'area sui piedi di Tounkara che aggira l'uomo e scocca il destro, a lato di poco. La Lazio prova a velocizzare la manovra e cerca con insistenza la verticalizzazione. È da un'iniziativa personale di Oikonomidis che nasce la seconda chanche per il vantaggio locale, il sinistro dell'esterno si perde sopra la traversa. 1' più tardi ci prova anche Palombi, serpentina al limite dell'area e sinistro che viene deviato in angolo. Dalla bandierina va Murgia, il suo traversone attraversa tutta l'area e trova sul secondo palo Tounkara che ci prova di prima intenzione da buona posizione, ma la sua conclusione non inquadra lo specchio. Il Bari tenta di reagire con il colpo acrobatico di Leonetti a centro area, bello da vedere ma per nulla efficace. Il Bari prova ad alzare il baricentro, favorendo però le ripartenze dell'undici di Inzaghi che al 35' se ne vanno in contropiede su corner dei biancorossi: Pollace scarica al limite per Borecki, il destro a giro del centrocampista finisce a lato. Al 40' si accende Tounkara che brucia in velocità Marseglia sulla destra e assiste a centro area Palombi, il numero sette ci prova in torsione, Ventrella sventa la minaccia in due tempi. Non passa neanche 1' e la Lazio trova il vantaggio. Cross rasoterra di Murgia ancora dalla destra, Tounkara la sfiora in spaccata, ma sul secondo palo è appostato Oikonomidis che deve solo spingere la sfera in fondo al sacco. I biancocelesti insistono, al 43' Tounkara allunga la falcata e guadagna il fondo prima di servire Oikonomidis, l'attaccante salta l'uomo e scocca il destro che fa la barba al palo e si spegne sul fondo. Ancora Oikonomidis in chiusura con il mancino rasoterra incrociato, Ventrella si oppone in tuffo, poi libera la difesa in angolo.

Nella ripresa il Bari carica sin da subito a testa bassa alla ricerca del pari e lo trova dopo una manciata di minuti. Al 3' Leonetti si ritrova tutto solo in area, ma il suo destro viene deviato sul fondo da Guerrieri con le punta delle dita. Sul successivo corner Minicucci la scodella in mezzo, la palla sfila sul secondo palo dove c'è ancora Leonetti tutto solo, per la punta è un gioco da ragazzi infilare il numero uno capitolino. Lazio che cerca immediatamente la reazione, ma è un altro Bari quello della ripresa che al quarto d'ora trova anche il vantaggio: ottimo lavoro di Castrovilli che giunge al limite e vede il taglio di Leonetti, l'attaccante se ne va sul filo del fuorigioco, salta il portiere e appoggia in porta. Inzaghi e i suoi faticano a riorganizzare la manovra, al 27' Pollace se ne va sulla destra e crossa al centro, D'Andria respinge, Collarino si avventa sulla sfera e scarica il destro potente, il suo tiro però si perde abbondantemente a lato. I pugliesi allentano la pressione con il destro dalla distanza di Amoruso che però non preoccupa Guerrieri. Replica biancoceleste dopo neanche un giro di orologio, cross deviato di Oikonomidis, la palla arriva a centro area dove Rossi prova la rovesciata che si spegne lentamente sul fondo. Ancora Lazio pochi secondi più tardi, con la conclusione a botta sicura di Palombi all'altezza del dischetto, D'Andria si immola e gli nega il gol del pareggio. La formazione di Inzaghi ci prova anche su calcio piazzato, Murgia da centrocampo trova Silvagni, il capitano la prolunga con il tacco per Rossi che tenta immediatamente il destro ma spara alto. Nel recupero arriva il tiro di Murgia dal limite, Ventrella si distende e devia sul fondo. Finisce così, con il secondo ko biancoceleste in tre turni disputati, non certo l'inizio che ci si aspettava.