Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Lazio super con l'Ascoli, Coletta: "Il segreto? Fiducia nei ragazzi"

Domenica è arrivato il quarto successo consecutivo grazie soprattutto agli ingressi dalla panchina. Il responsabile: "Cerco di far sentire tutti importanti, solo così quando scendono in campo danno il meglio"



Un fine settimana decisamente da applausi. La Lazio di Coletta non fa sconti e stende l'Ascoli con una ripresa da urlo. Un successo non semplice quello dei biancocelesti, bravi a tenere il campo di fronte ad un avversario compatto e autore di un'ottima gara, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa però la musica cambia completamente, con Coletta perfetto nell'attingere dalla propria panchina le forze necessarie per capovolgere l'andamento del match. A conti fatti, gli ingressi di Lavagna, Colarieti e in particolare Romani sono stati decisivi.

Coletta, la sua Lazio centra il quarto successo consecutivoIl segreto. Quella con l'Ascoli è la quarta vittoria consecutiva per Coletta che, dopo la partita, si dimostra decisamente soddisfatto: “Be', sono sicuramente contento. Abbiamo vinto contro un avversario non facile giocando una bella gara, tant'è che nella ripresa ci siamo mangiati anche qualche gol”. Proprio nella ripresa la Lazio ha infatti cambiato passo e, a tal proposito, decisivi si sono rivelati i cambi che lo stesso tecnico così commenta: “Cerco di dare spazio a tutti perchè solo così ognuno dei miei giocatori può sentirsi importante. Oggi – ci rivela poi Coletta – si è visto sul campo. Se dai fiducia ai ragazzi loro poi ti ripagano dando il massimo quando entrano incampo”.

Sguardo già al futuro. La Lazio guarda ora al finale di stagione col sorriso. La squadra sta infatti crescendo trovando ritmo e geometrie che, in passato, sono spesso mancate. L'obiettivo che la squadra si pone è però quello di guardare ben oltre la semplice stagione: “Ovviamente – ci dice Coletta – cercheremo di vincere più partite possibili da qui alla fine. Il nostro vero obiettivo è però quello di continuare a crescere e preparare questo gruppo per un campionato difficile come sarà quello degli Allievi Nazionali dell'anno prossimo”. La Lazio si gode, giustamente, il presente ma lo sguardo pare proprio essere già rivolto al futuro.