Notizie
Categorie: Altri sport

Lazio, un rientro da brividi: biancocelesti attesi in casa dalla Pro Recco

Dopo la sosta, la formazione di Formiconi attesa dai "galacticos" liguri



Cannella in azione (foto Napolitano)9 scudetti consecutivi dal 2006 a oggi, 7 coppe Campioni e una rosa di giocatori che compone buona parte del 7bello di Campagna. Basterebbero queste semplici informazioni per capire quale sarà l’impegno della Lazio Nuoto che per la quinta giornata del massimo campionato di pallanuoto se la vedrà contro la Pro Recco nella piscina di Sori.Al momento, guardando la classifica, la gara di domani alle 18 è un vero e proprio testa coda con la formazione di Milanovic a punteggio pieno come il Brescia, mentre le aquile di Formiconi sono ferme in fondo alla graduatoria. Ma dopo lo sfortunato avvio di campionato il team romano ha lavorato duramente durante la sosta per preparare la trasferta ligure e soprattutto per affrontare quello che sarà un mese decisivo per le ambizioni biancocelesti, da valutare interamente nella capitale. Dopo Recco infatti, al palazzetto del Nuoto della Lazio arriverà la Florentia in uno scontro con un solo risultato, poi il secondo turno di Coppa che Vittorioso e compagni disputeranno fra le mura amiche, a seguire il derby infrasettimanale con il Vis Nova al Foro e ancora Sport Management e Bogliasco di nuovo nell’impianto gestito dalla società laziale. Fino al 20 dicembre, quando, prima della chiusura dell’anno solare, i ragazzi di Formiconi torneranno a giocare in trasferta.


Pronti alla battaglia“Bisogna essere realisti, il Recco è una squadra di un’altra categoria, è ancora una volta la favorita per lo scudetto, andremo a giocarcela ma comunque vada sarà un buon allenamento – dichiara l’allenatore della Lazio Nuoto Pierluigi Formiconi che spiega -  Nel calcio il Palermo può battere il Milan, nella pallanuoto i valori in acqua sono più evidenti. Abbiamo caricato molto in questo periodo per affrontare le gare successive, sono tutte partite che giocheremo con il coltello fra i denti, compresa la coppa che servirà anche per valutare gli avversari. La tensione c'è sempre, siamo abbastanza arrabbiati, abbiamo fatto un paio di regali in casa nonostante il valore delle squadre che abbiamo affrontato. Quando guardi la classifica e stai a zero non è facile.L'Americano (Samuels) si sta integrando sempre di più e Lorenzo (Vespa) sta crescendo fra i pali, seguendo quello che gli chiedo di fare. Siamo pronti per questo mese difficile ma importante”.


Forze fresche Un anno fa, proprio nella trasferta contro il Recco, arrivò il debutto in serie A1 di uno dei giovani più interessanti del movimento italiano,Giacomo Cannella, aquilotto classe ’97 che adesso sogna un’altra prima volta: “Mi piacerebbe fare gol, di fronte ad un portiere così forte sarebbe davvero un sogno – racconta l’attaccante - sappiamo che domani sarà praticamente impossibile vincere ma non andremo senza voglia, proveremo a giocarcela. Per me è un piacere affrontare una squadra del genere, è una delle formazioni più forti al mondo. Di certo questo tipo di partite ti permettono di acquisire esperienza, ti confronti con dei super campioni e hai solo da imparare. Pierluigi (Formiconi) è il mio punto di riferimento, il primo da cui posso imparare. Siamo un gruppo unito, non ci sono problemi fra noi, andiamo avanti anche se il momento non è dei migliori. Spero di far bene per questa squadra, di essere utile e aiutare i compagni quando sono stanchi”.