Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

Lazio, Vecchione rilancia: "Possiamo migliorare"

La giocatrice biancoceleste torna sulla sconfitta contro lo Statte: "Ci sentivamo pronte per questa sfida"



Angela VecchioneLa prima giornata di campionato non sorride alla Lazio che, nel giorno dell’esordio della sua nuova squadra femminile, viene sconfitta 4-5 dal Real Statte. Benvenuto e compagne giocano un match alla pari contro una delle principali accreditate nella corsa allo scudetto, ma trovano di fronte un avversario più pronto in questo momento della stagione. D’altronde, molte cose sono cambiate rispetto alla passata e il roster ha subito un profondo rinnovamento: alcuni meccanismi sono ancora da affinare.

“Ci sentivamo pronte per questa sfida – racconta a mente fredda Angela Vecchione -. Sapevamo di cominciare un percorso completamente nuovo sotto ogni punto di vista: siamo stimolate da tutte queste novità, anche se il primo impatto con la partita è stato un po’ surreale, per il clima che si respirava e il silenzio che c’era. Abbiamo affrontato un avversario forte, che lo scorso anno, nei playoff scudetto, ci ha segnato otto reti… volevamo riscattarci, anche se c’era sempre paura di un’altra sconfitta simile”.

I fantasmi di quel ko sono usciti fuori nella ripresa, quando Dalla Villa ha messo a segno la sua doppietta, permettendo allo Statte di allungare sul 2-5. “Ma, a differenza degli altri anni – prosegue Vecchione -, non ci siamo rassegnate, abbiamo continuato a fare il nostro gioco e siamo riuscite a tenere vivo l’incontro fino alla fine. Rispetto alla passata stagione anche il portiere di movimento è stata un’arma in più. Nonostante la sconfitta le sensazioni sono positive, con la convinzione di dover lavorare tantissimo. Qualcosa da migliorare c’è sempre, soprattutto nella fase difensiva e io per prima, rivedendo i gol, so di poter fare ancora di più. Non ci accontentiamo di certo”.

Bisogna lavorare e molto, anche se il calendario non è certo d’aiuto: dopo lo Statte, ecco l’Olimpus, poi Lazio Femminile e Montesilvano. “L’inizio è certamente in salita, le prime quattro partite sono durissime, ma può essere anche un incentivo in più. Domenica affrontiamo l’Olimpus, una gara davvero tosta, ma abbiamo un bel ricordo dell’ultima volta che abbiamo giocato lì (vittoria con gol di Pomposelli a 13’’ dalla fine della gara, ndr). Daremo il massimo cercando i primi tre punti”.