Notizie

Le docce per i senzatetto sono pronte

Terminati in Vaticano i lavori per la messa a punto dei servizi cui potranno accedere, fin da subito, i clochard della Capitale



Lo aveva promesso lo scorso novembre.. e come ci ha abituato da quasi due anni a questa parte, Papa Francesco ha realizzato un’altra piccola rivoluzione all’interno delle mura vaticane: è degli ultimi giorni la consegna dei lavori con i quali, all’ombra del colonnato del Bernini, sono stati messi a punto una serie di servizi a vantaggio delle persone meno fortunate che gravitano attorno a Piazza San Pietro e nel territorio della città di Roma. In principio, tutto scaturì da un’intuizione, venuta dall’arcivescovo polacco Konrad Krajewski, elemosiniere pontificio e braccio “solidale” di Papa Bergoglio, che ha subito catalizzato l’entusiasmo del Pontefice argentino, ottenendo un immediato consenso. In secundis si è passati alla realizzazione concreta dell’opera, che è stata perfezionata in tempi record dal governatorato della Città del Vaticano, in modo tale da essere immediatamente fruibile. Gli spazi, che sono stati predisposti proprio sotto le finestre del Palazzo Apostolico e che sono dunque alle spalle del braccio destro del colonnato berniniano, sono composti da tre docce ed una postazione per barbiere. Ciascuno dei cinque lavandini ha a disposizione acqua calda, sapone ed un getto di aria per potersi asciugare. Chiunque abbia necessità di usufruire delle docce otterrà inoltre un cambio completo di biancheria intima, asciugamani, sapone, schiuma da barba, lamette e deodorante: e sarà così tutti i giorni, tranne il mercoledi, giornata dedicata tradizionalmente alle udienze generali del Santo Padre. Chi invece volesse usufruire del barbiere, potrà farlo ogni lunedi dalle 9 alle 15. Volontari e studenti coordineranno il servizio, in modo tale da rendere gestibile il prevedibile e numerosissimo afflusso di persone che vorranno utilizzare tale servizio. Il servizio docce a ridosso del colonnato berniniano si inscrive in un più ampio progetto, di prossima realizzazione, che vedrebbe sensibilmente aumentate la cura e l’assistenza verso i più bisognosi nella capitale, attraverso un coinvolgimento attivo di parrocchie e relativi servizi mensa, i quali hanno gradualmente iniziato ad aderire: iniziative sicuramente benemerite, che hanno il merito di dimostrare quanto gli insegnamenti evangelici possano essere utili ed attuali anche nel presente.