Notizie

Le mani della Roma sulla finale della Primavera Tim Cup, Atalanta sconfitta a Zingonia

I giallorossi s'impongono 2-0 nella semifinale d'andata: decidono le reti di D'Urso e Vestenicky. Il 28 gennaio il match di ritorno



Le due squadre in campo foto©atalanta.itATALANTA - ROMA 0-2

MARCATORI 11′pt D’Urso, 1’st Vestenicky

ATALANTA Merelli, Mora, Forgacs, Cavagna, Kecskés, Gatti, Tulissi, Pugliese, Parigi, Castellano, Lunetta
 PANCHINA Turrin, Boffelli, Di Giovanni, Marchini, Ranieri, La Vigna, Napol, Susnjara, Tentoni, Kalermo 
ALLENATORE  Bonacina

ROMA Pop, Somma, Sammartino, Calabresi, Capradossi, D'Urso, Ferri, Pellegrini, Vestenicky, Adamo, Verde
 PANCHINA Marchegiani, Belvisi, Paolelli, Marchizza, Anocic, Vasco, Ricozzi, Di Livio, Di Mariano, Taviani, Soleri, Calì ALLENATORE De Rossi


ARBITRO Schirru di Nichelino


ASSISTENTI Rossi e Locatelli di Novara


Le mani della Roma sulla finale della Primavera Tim Cup. Il risultato della semifinale d’andata parla chiaro: i giallorossi mettono una seria ipoteca sul passaggio del turno, avendo provato ad archiviare la pratica già nel primo dei due incontri con l’Atalanta. La squadra di Alberto De Rossi espugna Zingoniacon un netto 2-0, a decidere la partita un gol per tempo realizzati da D’Urso e Vestenicky. Dopo 11’ è stato il centrocampista a battere l’estremo difensore nerazzurro, Merelli, sbloccando così il match. Ad inizio ripresa il raddoppio firmato dall’attaccante slovacco, che sta vivendo il suo momento migliore da quando è approdato un anno fa nella capitale. I padroni di casa hanno provato invano a riaprire la gara e una qualificazione che adesso sembrerebbe compromessa, tra due settimane a Trigoria ai bergamaschi di Valter Bonacina servirà un’impresa per ribaltare il risultato odierno. Inizia bene dunque il 2015 della formazione di De Rossi, che sabato prossimo sarà in scena all’Agostino Di Bartolomei contro il Livorno, quinta forza del girone C del campionato Primavera. Per quanto riguarda la Tim Cup, per sancire la finalista tra Lazio e Juventus bisognerà aspettare un mese, il doppio confronto è stato posticipato all’8 e al 14 febbraio.