Notizie
Categorie: Dilettanti

Le parole di Fattori in vista del match contro il Pomigliano

Parla il tecnico dell'Aprilia sulla sua espulsione nella gara precedente, e della difficile partita di sabato tra le mura amiche



Fattori tecnico dell'ApriliaNuovo anticipo casalingo per l’Aprilia (11 punti), che sabato alle ore 15.30 incrocerà le armi con il Pomigliano (26 punti). Per la prima volta da quanto ha assunto la guida della prima squadra, mister Mauro Fattori non siederà in panchina a causa di una squalifica di due giornate. Che il tecnico, però, non condivide: "Ci tengo a sottolineare che non è nelle mie corde giudicare l’operato della terna arbitrale, tanto meno con toni offensivi. Probabilmente hanno sentito una voce e l’hanno scambiata per la mia, un errore può sempre capitare e bisogna accettarne le conseguenze. In panchina ci andrà Riccardo Terrinoni, che conosce molto bene le mie idee. Anzi, è una parte fondamentale del lavoro che viene proposto alla squadra. Da questo punto di vista sono molto sereno. Affronteremo il Pomigliano, squadra che ha investito più di tutti ad inizio stagione e che ha una posizione di classifica importante. Abbiamo il massimo rispetto per loro, ma se riusciremo a mettere in campo tutte le nostre qualità sono sicuro che saremo in grado di creare ai nostri avversari serie difficoltà".Riccardo Terrinoni, classe 1991, guiderà dunque l’Aprilia in panchina. Prima gara da capo allenatore che difficilmente scorderà: "Per me sarà una grande emozione avere ricoprire il ruolo di capo allenatore per queste due partite. Sicuramente le direttive  di mister Fattori saranno quelle che la squadra seguirà, io farò in modo solo di ricordarle ai ragazzi. Ho sempre collaborato con Fattori, tutto ciò che so l’ho imparato da lui, quindi probabilmente ci saranno poche differenze sul modo di interpretare la gara. Poi ognuno è fatto a modo suo e il mio modo di stare in panchina sarà diverso dal suo, ma la visione del calcio è la stessa. Di notizie sul Pomigliano non ne avevamo molte, ma sappiamo che è una delle squadre favorite per la vittoria finale, visti anche i nomi che hanno in rosa. Stanno facendo un  campionato di vertice, ma le prestazioni che stiamo proponendo da inizio stagione possono metterli in difficoltà. Anche loro hanno dei punti deboli, e noi cercheremo di sfruttarli".Terrinoni non sarà il solo ad esordire sabato. Anche Andrea Toto, prelevato dal San Cesareo in settimana, sarà alla prima convocazione. Nuova realtà il Girone H per lui, ma l’ambiente Aprilia lo conosce bene: "La nostra arma è il collettivo. In settimana abbiamo studiato il Pomigliano e abbiamo capito che le loro individualità sono di alto livello. Se noi riusciremo, come sono sicuro che faremo, a tenere i venti tra campo e panchina uniti, allora potremo metterli in difficoltà e giocarcela".Un rientro, quello di Toto, che è stato agevolato dal gruppo, cambiato certamente rispetto allo scorso anno, ma forte della stessa coesione: "Lo spogliatoio è cambiato negli elementi, ma non nello spirito di unione e voglia di lottare tutti insieme. Negli allenamenti c’è più attenzione ai dettagli, alle palle inattive e all’aspetto fisico, dominante in questo campionato rispetto al Girone G. Anche il ritmo è aumentato, ma questo ci permette di farci sempre trovare pronti una volta in campo".Buone notizie dal fronte indisponibili: Fabio Sossai è in fase di recupero e sarà presto a disposizione, mentre si dovrà attendere ancora qualche settimana per Diego Crepaldi.Ad arbitrare l’incontro è stato designato il signor Marco Ceccon della sezione di Lovere, che verrà coadiuvato dal signor Matteo Cicalini di Perugia e dal signor Francesco Gentileschi di Terni.