Notizie

Le sfide di Allievi e Giovanissimi dell'Aprilia

La compagine di mister Verardi affronterà in trasferta il San Donato, mentre i 2002 giocheranno contro il Futbolclub



Mister Verardi Prima trasferta nel nuovo anno per gli Allievi Regionali di Eccellenza fascia B, che dopo l’esordio vincente contro l’Atletico 2000 si preparano alla trasferta in casa del San Donato. Per mister Antonio Verardi non ci saranno cali di tensione nella sua squadra dopo la bella vittoria casalinga della scorsa settimana, anche perché "siamo quart’ultimi,  non ci può essere appagamento. Noi scenderemo in campo con la stessa determinazione con cui abbiamo affrontato, vincendo, la terza in classifica. L’avversario di turno può essere in testa come in coda alla graduatoria, ciò non influisce sul nostro modo di preparare le partite".La gara di sabato sarà per mister Verardi la quinta gara sulla panchina delle rondinelle, lasso di tempo sufficiente per fare un primo raffronto tra la squadra che ha trovato al suo arrivo e quella che ha ottenuto un filotto di tre risultati utili consecutivi:"Oggi siamo un gruppo che combatte fino all’ultimo minuto, che ha voglia di scendere in campo a confrontarsi con l’avversario senza timore. Non è poco, assolutamente. È proprio questo atteggiamento, questa voglia, questo spirito che ci ha permesso di ottenere due vittorie consecutive ed il pareggio con il Ceprano".
La prima gara del 2016 non è andata come sperato, ma ora per i Giovanissimi Regionali di Eccellenza fascia B arriva la possibilità del riscatto. Sabato, infatti, sarà ospite sul campo delle rondinelle il Futbolclub, squadra decisamente più alla portata rispetto alla Lodigiani incontrata nell’ultima giornata. Secondo mister Stefano Cappiello la chiave sarà "chiudere la partita. In più di un’occasione abbiamo segnato il gol del vantaggio senza però riuscire a concretizzare le altre azioni che abbiamo creato. Qui sta il punto focale: dobbiamo essere più bravi e decisi in fase realizzativa, senza lasciare agli avversari la possibilità di tornare in partita. Se in campo riusciamo a dimostrare una certa superiorità dobbiamo essere più cattivi e chiuderla, altrimenti dovremo essere bravi ad aspettare il momento più opportuno per colpire".Il giro di boa del campionato si avvicina, visto che oltre alla gara di sabato manca solo la sfida con il Tor Tre Teste ai bianco-celesti classe 2002 per concludere il girone di andata. È quindi tempo di un primo bilancio: "Il nostro campionato rispetta ciò che avevo preventivato ad inizio stagione. Per quanto riguarda le altre, credo che Urbetevere, Frosinone e Lodigiani siano di un altro pianeta, con il Tor Tre Teste che dobbiamo ancora affrontare su cui non posso esprimere un’opinione certa. Poi ci sono Lazio e Vigor Perconti che più o meno sono sullo stesso piano. Non penso che nel girone di ritorno possano esserci grandi risultati a sorpresa, anche se poi nel calcio tutto può essere. La cosa che ho messo in risalto con i miei ragazzi è che le gare di andata non devono incidere sulla loro preparazione nel girone di ritorno. Dobbiamo essere sempre pronti a sfruttare le occasioni che eventualmente ci si possono presentare".