Notizie
Categorie: Lega Pro - Nazionali

Lega Pro, bilancio non approvato: seconda bocciatura in sei mesi per Macalli

Nell'assemblea di ieri a Firenze, con 38 voti contrari, i club della terza serie hanno sfiduciato il presidente per la gestione economica. Malagò: "Commissariamento? Più che un rischio"



Mario Macalli @blogdisport.itNell’assemblea di ieri a Firenze i club di terza serie hanno definitivamente sfiduciato dalla gestione sportiva il Presidente Mario Macalli che, dopo ben diciotto anni al vertice, dovrà passare lo scettro. E’ stata una bocciatura netta: 38 i voti contrari e solo 23 quelli favorevoli alla richiesta di approvazione del bilancio 2013/2014, secondo no dopo quello di sei mesi fa. Queste le parole del Presidente del CONI Giovanni Malagò: “Il commissariamento della Lega Pro è più che un rischio, lo statuto prevede che ci debba essere una convocazione del consiglio entro due o tre giorni perché si deve intervenire in qualche modo per una nuova elezione o per commissariare". La votazione si terrà a breve, si attendono però i pareri della Procura Federale e degli organi giudicanti riguardo ai recenti illeciti sportivi. Altra tappa importante sarà il Consiglio federale straordinario, che metterà nero su bianco la decadenza delle cariche istituzionali. Il Presidente Carlo Tavecchio prenderà con tutta probabilità il ruolo di Macalli, in attesa di una nuova convocazione dell’assemblea elettiva che dovrebbe avvenire entro la fine dell’estate.