Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Lepanto, Livio Rocconi: "Il derby con il Città di Ciampino sarà un grande spettacolo"

Parla il ds della Lepanto Marino a pochi giorni dalla super sfida del Fiore



Continua la nostra marcia di avvicinamento alla partitissima che andrà in scena domenica 30 novembre allo stadio Domenico Fiore di Marino tra Lepanto e Città di Ciampino. Ecco come sta vivendo questi giorni di attesa il direttore sportivo della Lepanto, Livio Rocconi. 


Sta per arrivare questo sentito derby, che partita sarà?  

“Come prima cosa spero vivamente che sia una grande giornata di sport e non è solo una frase di circostanza. Mi auguro che ci siano molte persone alla stadio per vedere due squadre che potrebbero tranquillamente giocare in categorie superiori. Mi aspetto una partita aperta, anche perché si affrontano due squadre che giocano in modo molto offensivo e propositivo. Poi ovviamente l’ultima parola spetterà come sempre al campo”. Livio Rocconi


Come ha visto la squadra negli allenamenti in settimana? 

“Molto bene. Ho parlato anche con il presidente e l’allenatore e mi hanno detto di aver visto i ragazzi molto carichi. Una carica giusta per affrontare questo tipo di partite. Sarà una sfida per giocatori veri ed essendocene molti in entrambe le squadre vedremo senza dubbio un grande spettacolo”.  

 

Dopo esser stati insieme al Settebagni e all’Aprilia come allenatore (Drago) e giocatore (Rocconi), adesso siete i ds di due tra le squadre più forti della Promozione. Come sarà ritrovarvi uno contro l’altro? 

“Incontrerò Alberto Drago con grande piacere. Mi sorprende non vederlo più nei panni dell’allenatore perché secondo me è tra i migliori in circolazione. É un uomo che capisce di calcio e che sa come gestire i suoi giocatori sia in campo che fuori. Queste qualità le sta mettendo in mostra anche nel ruolo di direttore sportivo, considerando quanto bene sta facendo con il Città di Ciampino”.  

 

Quali sono i punti di forza e i punti deboli del Città di Ciampino? 

“La formazione di Baiocco è molto forte ed ha un attacco di assoluto spessore. In questo momento è sicuramente Diego Tornatore il loro giocatore più temibile, basta guardare quanti gol ha segnato fino a questo momento. Veri punti deboli non li ha, l’unica cosa che mi viene in mente è che, essendo una squadra molto tecnica, può avere dei problemi quando gioca su terreni pesanti. Questo però non accadrà domenica al Fiore, quindi bisognerà giocare con grande concentrazione”. 

 

Dopo questo scontro diretto giocherete a Cori, mentre il Città di Ciampino ospiterà il Sermoneta. Questi due turni possono essere determinanti per delineare le gerarchie del girone? 

“É troppo presto per fare questi discorsi. La strada è lunga e ci sono a disposizione tanti punti. Sicuramente saranno due turni importanti per stabilire la forza delle squadre che fino ad oggi occupano le prime quattro posizioni in classifica”. 

 

Vuole provare a dare un pronostico sulla partita? 

“Non sono il tipo che fa pronostici. Il calcio è uno sport particolare che rende ogni partita imprevedibile. L’unica cosa di cui sono certo è che, come ripeto, sarà un grande spettacolo”.