Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Lettera aperta di Alessandro Luci: "Il calcio non è una scienza esatta"

L'ex ds della Viterbese saluta tutti: " Lascio in un momento dove le mie energie erano molte, ma soprattutto con la consapevolezza che la rosa allestita in estate sia la più forte di questo girone"



Alessandro Luci, ex ds della ViterbeseUna persona sincera, un professionista come pochi. Alessandro Luci saluta la Viterbese a testa alta, abbandona la scena con un sorriso sincero e ringrazia tutti. Dal magazziniere al dottore, dai giardinieri ai tifosi. Proprio come un signore. Un Signore del calcio.
Riceviamo e pubblichiamo la lettera che l’ex direttore sportivo dei gialloblu ci ha inviato.
"Quando c'è una separazione lavorativa non si può mai essere contenti, da ieri sono ufficialmente l'ex Direttore Sportivo della Viterbese Castrense e questo è per me motivo di grande rammarico. Un sincero ringraziamento speciale a tutte le persone che ho incontrato in questi mesi passati insieme: magazzinieri, giardinieri, fisioterapisti, dottori, allenatori, giocatori, giornalisti e TIFOSI. L'ultimo ringraziamento va alla FAMIGLIA CAMILLI, la quale mi ha dato la possibilità di portare avanti un percorso professionale iniziato qualche anno fa, con totale libertà di agire nella sfera tecnica, basando il nostro rapporto su stima e rispetto. Lascio in un momento dove ancora le mie energie erano molte, ma soprattutto con la consapevolezza che la rosa allestita in estate sia la più forte di questo girone! Purtroppo i risultati e la classifica al momento non rispecchiano il valore reale di questo gruppo, ma il campionato conta ancora 26 partite e 78 punti. Il calcio però non è una scienza esatta, e forse è proprio questo il motivo per il quale crediamo che: IL CALCIO SIA LO SPORT PIÙ BELLO DEL MONDO".
A presto e Grazie.
Alessandro Luci