Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Libertas Casilina 1958, la rosa viene rivoluzionata

Tanti gli arrivi presso il club del patron Umberto Coratti: il colpo roboante è Miro Sbraglia



Miro Sbraglia, qui con la maglia della Lepanto MarinoLa Libertas Casilina 1958 del patron Umberto Coratti è pronta ad affrontare una nuova avventura in Promozione. Da oggi la squadra del neo tecnico Damiano Casarola e del main sponsor Gianni D’Addio inizia il periodo di preparazione in attesa dell’esordio del 20 settembre in campionato che sarà preceduto (il 6 e 13 settembre) dalle sfide di Coppa. E lo farà con una squadra rivoluzionata rispetto a quella di Prima categoria che ha giocato al “De Fonseca” nella scorsa stagione: i reduci di quel gruppo, infatti, saranno il portiere Mirko D’Addio, Mattia, Borelli, Caranci e il rientrante ex capitano Sabelli, mentre diversi “fedelissimi” di Casarola faranno lo stesso percorso del tecnico ex Giov. Hel. E allora ecco Caramanica, Szeker, Carboni, Francisci, Scotini, Talevi, Contino, il ’96 Farina e i tre ’97 Halimaj, Orsini e Vorzullo. Inoltre faranno parte della rosa anche i due ’95 Taglienti e Iacobelli (provenienti dalla Borghesiana), l’ex Alberone Micelli (che comunque è un ritorno al De Fonseca) e gli “aggregati” della Juniores Di Carlo, Carlomagno e Giulio Ruperto. Ma il “colpo” di mercato della Libertas Casilina 1958 porta il nome di Wladimiro (per tutti semplicemente Miro) Sbraglia, centrocampista che metterà a disposizione tutta la sua esperienza per questa realtà capitolina e che ha sposato il progetto anche per motivi lavorativi. «Sono contento del gruppo che sta nascendo – dice mister Casarola – perché conosco tutti questi ragazzi e so che daranno tutto per questa causa. L’obiettivo iniziale è la permanenza in categoria, ma non dobbiamo porci limiti. Il mio ritorno al De Fonseca? E’ sicuramente un’emozione perché io vivo a un centinaio di metri dal campo, ho cominciato la mia carriera di allenatore in questo campo guidando le giovanili e ho fatto di tutto affinché si riuscisse a portare qui il titolo di Promozione e quello della Juniores regionale (che sarà allenata da Francesco Ruperto, ndr). Ora speriamo di fare un buon campionato e permettere alla borgata di Finocchio di vedere calcio dilettante di buon livello».