Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Libertas Casilina, Alex Iacobelli: "Giocato meglio in dieci"

L'attaccante classe 1995 ha segnato la rete del pareggio: "Buon risultato per come si erano messe le cose. La concorrenza? Non è un problema"



L'abbraccio a IacobelliLa Promozione della Libertas Casilina strappa un punto prezioso alla Vigor Perconti. Al De Fonseca la squadra di mister Damiano Casarola e del patron Umberto Coratti impone l’1-1 all’avversario andato inizialmente in vantaggio su un calcio di rigore e rimasto in superiorità numerica per oltre un’ora a causa dell’espulsione di Iacorossi (doppio giallo proprio in occasione del penalty). La Libertas Casilina, però, ha mostrato grande determinazione e, accettando qualche rischio, ha trovato il pareggio al quarto d’ora della ripresa con l’attaccante classe 1995 Alex Iacobelli sfiorando un clamoroso successo nel finale con capitan Caramanica il cui colpo di testa si è stampato sul palo. "Sicuramente un buon pareggio per come si erano messe le cose – dice Iacobelli -, ma inizialmente avremmo voluto vincere questa sfida, visto che giocavamo in casa. Siamo stati un po’ sotto tono nella prima parte di gara, poi paradossalmente ci siamo espressi meglio in 10 contro 11 e siamo riusciti a trovare il pareggio, mancando di un soffio anche la vittoria. Il gol? Lo dedico a mio papà Maurizio che mi segue su ogni campo". Per l’attaccante, arrivato in estate dopo un anno alla Borghesiana e dopo aver fatto una presenza in Eccellenza a Ciampino due stagioni fa, si è trattato del primo gol in campionato, anche se Iacobelli era già andato a segno in Coppa. "Sento la fiducia del mister e cerco di dare il massimo. La concorrenza c’è perché questo è un gruppo valido, ma per me non è un problema". Nel prossimo turno la Libertas Casilina (che comunque è ancora alla ricerca della prima vittoria in campionato) dovrà far visita ad una Vjs Velletri che ha cominciato il campionato alla grande. Prima, però, ci sarà la sfida di ritorno del primo turno di Coppa Italia: la Libertas Casilina dovrà difendere il 5-1 maturato in casa contro il Santa Marinella. La qualificazione sembra essere in cassaforte, ma non bisognerà calare troppo la concentrazione perché si rischierebbe di fare brutte figure.