Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Libertas Casilina, Mirko D'Addio: "Bravi a reagire reazione"

Il club ha trovato un buon passo, il portiere resta con i piedi per terra: "Il nostro imperativo è la salvezza"



Mirko D'AddioSette punti nelle ultime tre partite. E’ una “dieta” davvero ottimale per tutte le squadre alla ricerca della salvezza, in ogni categoria. Ma è anche il rendimento della Libertas Casilina che sembra aver trovato un buon passo nel girone C di Promozione. Domenica scorsa la squadra di mister Damiano Casarola ha sconfitto la Semprevisa per 3-2 grazie alla doppietta di Iacobelli (che ha aperto e chiuso le marcature dei capitolini) e a quella di capitan Caramanica, un ex che aveva pronosticato una “partita emozionante” per se stesso. "Una vittoria importante contro un avversario costruito per l’Eccellenza – spiega il 28enne portiere Mirko D’Addio – Nel primo tempo siamo andati sotto e abbiamo avuto la forza di reagire, prima pareggiando quasi subito grazie ad un gol di Iacobelli e poi andando a bersaglio con una splendida azione corale finalizzata da Caramanica. Nella ripresa c’è stata un po’ di inevitabile sofferenza, ma nel finale siamo riusciti a siglare il gol del 3-1 ancora con Iacobelli prima di subire a tempo scaduto la rete del definitivo 3-2". Un successo che proietta la Libertas a metà classifica. «Ma il campionato è lungo e il nostro imperativo è quello della salvezza. Sappiamo che dobbiamo costruirla tra le mura amiche del De Fonseca e finora siamo ancora imbattuti" sottolinea l’estremo difensore che spiega qual è il segreto principale di questa squadra. "Certamente il gruppo: a livello tecnico ci sono squadre migliori di noi, ma come abbiamo già dimostrato in questo inizio di stagione, non ci arrendiamo facilmente e ci aiutiamo sempre l’un con l’altro". Il calendario propone al club del patron Umberto Coratti un match assai complicato. "Faremo visita al Real Colosseum che tra l’altro domenica ha perso sul campo del Racing e si è un po’ allontanato dalla vetta che è il suo obiettivo dichiarato. Incontreremo una squadra forte anche se con qualche assenza per infortunio, la pressione però è tutta dalla loro parte anche se noi non ci sentiamo battuti. Per il nostro campionato – conclude D’Addio - sarà ancora più incisiva la successiva sfida interna con lo Sporting Genzano, ma facciamo un passo per volta".