Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Lido di Ostia Futsal, “dolce sconfitta” con l’Ardenza

La squadra lidense anche se battuta raggiunge una prestigiosa qualificazione alle fasi finali della Coppa Italia



Marco BonannoL’ultima gara di un 2015 indimenticabile per il Lido di Ostia non è stata all’altezza del resto dell’anno solare, ma ha comunque portato in dote una grande notizia: la squadra dei presidenti Paolo Gastaldi e Sandro Mastrorosato, al primo storico anno nei campionati nazionali, ha raggiunto una prestigiosa qualificazione alla fase finale della Coppa Italia di categoria chiudendo al quarto posto alla fine del girone d’andata. Tutto ciò nonostante la sconfitta interna contro l’Ardenza Ciampino e anche grazie alla vittoria esterna dell’Orte sul campo dell’Eboli, che tra l’altro ha chiuso a pari punti coi lidensi ma è stato penalizzato da un discorso di scontri diretti. "Qualificarci alla Coppa Italia è sicuramente un traguardo molto bello – dice uno degli ultimi arrivati in casa Lido, vale a dire il 22enne laterale Marco Bonanno – Ci tenevamo ad esserci e ora proveremo a giocarci le nostre carte: un appuntamento che ci potrebbe togliere qualcosa dal punto di vista delle energie mentali e fisiche, ma abbiamo un organico con tanti buoni giocatori e il mister potrà ruotarli all’occorrenza". Certo, il Lido di Ostia avrebbe voluto arrivare alla sosta con un risultato positivo. "Con l’Ardenza è stata una gara equilibrata praticamente fino alla fine – rimarca Bonanno -, di fronte c’era sicuramente un’ottima squadra e a noi probabilmente è mancato qualcosina per riuscire a fare risultato, ma la nostra è stata comunque una buona prestazione". L’ex laterale dell’Italpol (squadra molto ambiziosa che milita in serie C2) ha colto al volo l’opportunità di tornare a giocare in un club che milita in categorie nazionali dopo essere passato anche alla Futsal Isola. "Praticamente sono tornato a casa visto che sono di Ostia – sorride Bonanno – So che qui ci sono tanti bravi giocatori e che il livello è alto, ma cercherò di farmi trovare pronto quando mister Matranga avrà bisogno di me. Obiettivi di squadra? Giocare partita dopo partita, amalgamare il gruppo dopo gli innesti di dicembre e cercare di fare il massimo".