Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Lido di Ostia, la carica di Paradiso: "Vogliamo mettere pressione alla Capitolina"

Il giovane giocatore lidense non si accontenta del secondo posto: "Otto punti non sono pochi, ma avremo lo scontro diretto in casa"



Antonello ParadisoIl big match di sabato scorso contro la Virtus Palombara ha dimostrato che il Lido di Ostia è ancora vivo e combattivo. La vittoria del Paladifiore ha infatti permesso al team di Matranga di portarsi ad una sola lunghezza di distacco dai sabini, mantenendosi ad otto lunghezze dalla Capitolina prima della classe. Il cambio di allenatore, quindi, non sembra aver minato le certezze dei lidensi, che proseguono la loro corsa in campionato con le ambizioni ancora intatte, come spiega il giovane Antonello Paradiso, protagonista del match di sabato.


Antonello, contro la Virtus per voi era una gara da dentro o fuori. Avete dato una grande dimostrazione.

La sfida contro il Palombara era molto importante, così come la precedente. Abbiamo preparato le ultime partite con grande concentrazione e sapevamo di dover dare tutto e impegnarci al massimo. Per noi ormai sono rimaste solo finali, perché ogni vittoria ci permette di andare avanti in campionato.


Siete ad otto punti dalla vetta. Credete ancora nella rimonta o puntate al secondo posto?

Sappiamo che i punti di distacco non sono pochi, ma anche che dobbiamo ospitarli in casa nostra. Tre punti sarebbero importantissimi perché, oltre a farci comodo, metterebbero un po’ di pressione anche a loro.


Hai segnato un gol importante contro la Virtus. Una bella soddisfazione lasciare il segno in una gara così sentita.

Quest’anno mi sono tolto diverse soddisfazioni nel corso del campionato. Anche nella gara di andata a Fiano Romano avevo segnato. E’ una soddisfazione per me, ma soprattutto per la squadra, che ha conquistato tre punti importantissimi.


Sabato affrontate il Ferentino, che non sta attraversando un grande momento. Che sfida sarà?

In casa sono una grande squadra, che gioca sempre bene. Inoltre hanno un pivot molto fisico e potente. Sarà una gara fisica, nella quale dobbiamo fare il nostro dovere e approcciarla nel modo migliore sin dalle battute iniziali.