Notizie

Lo psicologo che non ti aspetti: una professione da riscoprire

Stamane una vastità di temi da dibattere nell'ambito del ventennale dell'Ordine degli Psicologi del Lazio



Image titleCome già accennato nei giorni scorsi, oggi viene celebrato ufficialmente il ventennale dell'Ordine degli Psicologi del Lazio e per l'occasione tutta la compagine professionale si riunirà a convegno nella capitale per tracciare bilanci e previsioni sul cammino intrapreso. Ma di cosa si parlerà esattamente? Dalle anticipazioni che emergono, l'appuntamento di oggi è suddiviso in due parti  dove in un primo momento, marcatamente istituzionale, le autorità saranno invitate a prendere visione dei molteplici argomenti all'attenzione dell'ordine. Il secondo momento, pomeridiano, sarà maggiormente incentrato all'interazione con gli addetti ai lavori. Ad ogni modo, in entrambi gli ambiti si guarderà alla storia, all'azione presente ed all'avvenire con tutte le sue incognite. Soprattutto in mattinata si punterà a scardinare anzitutto quella visione alterata, stereotipata e comunque molto riduttiva dello psicologo, mirando ad una valutazione maggiormente obiettiva della professione. Proprio in tali termini si porranno in essere i venti gruppi di lavoro attivi nell'ambito dell'Ordine regionale, i quali presenteranno progetti capaci di proporre lo psicologo in vesti del tutto innovative. Al mattino si andrà a toccare argomenti come la gestione del livello di conflittualità che si ingenera in eventi come gli incidenti stradali ed anche aspetti come l'abbattimento dei costi, poiché da recenti rilevazioni effettuate dal Ministero della salute, solo un terzo dei costi di gestione di tali emergenze è legato alla cura del dolore, mentre la restante parte è legata esclusivamente a costi indiretti. Verrà toccato inoltre il tema della presa in carico del dolore da parte dello psicologo e di equipe pronte a fornire contributi per migliorare la qualità della vita ed evitare anche ricadute economiche burrascose. Notevole risalto verrà dato anche alla gestione delle violenze di genere, recentemente balzate agli onori delle cronache e che sono residui di impostazioni culturali ed ideologiche spesso ancora radicate nella popolazione e quindi capaci di frenare un più immediato intervento degli psicologi. Oggi perciò ci sarà anche la presenza di esperti legali di altissimo profilo, i quali daranno una cornice normativa all'intervento degli psicologi su tali situazioni sociali, molto intime e delicate. In ultimo si parlerà pure di questioni quali la gestione del diabete di tipo due, attraverso la presentazione di un progetto in accordo con l'Associazione Medici Diabetoligi del Lazio, che lavorerà sulla presa in carico della dimensione cognitiva ed emotiva della persona, nonché la gestione del processo terapeutico e di correzione dello stile di vita. Aspetti peculiari pertanto, senz'altro inaspettati, che vanno seriamente a caratterizzare questo appuntamento all'insegna dell'inedito. Non a caso la celebrazione del ventennale è stata intitolata “Lo psicologo che non ti aspetti” e promette spunti interessanti a tutti coloro che avranno intenzione di seguire in streaming i lavori del convegno a partire dal sito dell'Ordine regionale