Notizie

Lodigiani - Accademia Calcio Roma, la parola ai due tecnici

Scardini: "Due punti persi, storia già vista contro la Lazio". Maffei, al sesto risultato utile consecutivo: "Contento del carattere dei miei, ora dobbiamo continuare a lavorare"



Un pareggio decisamente rocambolesco quello tra Lodigiani e Accademia Calcio Roma. Un match che ha sottolineato come tra le due formazioni ci sia stato un sostanziale equilibrio rispecchiato poi anche dalla classifica. Maffei e Scardini, due facce di una stessa medaglia, in una partita che ha offerto ai due tecnici diversi spunti di riflessione.

Daniele Scardini, tecnico della LodigianiUna storia che si ripete. Veder sfumare un risultato all'ultimo istante sta ormai diventando una amara consuetudine per la Lodigiani. Lo stesso Scardini, circa il pareggio con l'Accademia, non può infatti non provare un senso di deja vu: “Se penso al risultato di oggi – ci dice l'allenatore biancorosso – mi ritorna in mente la partita con la Lazio. Anche lì abbiamo creato tanto, ci siamo mangiati diversi gol per poi essere ripresi all'ultimo secondo. Circa la partita contro l'Accademia  - chiude poi Scardini – posso solo dire che la prestazione da parte dei miei ragazzi c'è stata, peccato per i due punti persi e perchè questo ci è già successo. Sarà sicuramente un aspetto su cui lavorare”.

Alessandro Maffei, mister dell'AccademiaCarattere. Di contro, Maffei non può che vedere il bicchiere mezzo pieno. Un pareggio all'ultimo istante sottolinea infatti come la squadra sia cresciuta rispetto all'avvio di stagione, soprattutto dal punto di vista mentale: “Sono contento di come i miei ragazzi hanno saputo approcciarsi alla partita contro la Lodigiani. Ciò che più mi soddisfa  - prosegue poi Maffei – è sicuramente il carattere che hanno dimostrato di possedere non mollando sino all'ultimo momento”. Con questo pareggio salgono così a sei i risultati utili consecutivi dell'Accademia Calcio che, dopo le difficoltà iniziali, ha decisamente cambiato registro. Maffei però non vuole abbassare la guardia: “L'unico nostro obiettivo è quello di continuare a crescere. Lo stiamo facendo, soprattutto caratterialmente ma – chiude poi l'allenatore – per il futuro la sola cosa a cui dobbiamo guardare è il lavoro”.