Notizie

Lodigiani sempre più seconda, il Frosinone di Penna torna terzo

Biancorossi strepitosi al Vianello, ciociari ok con l'Aprilia; nel Girone A vincono tutte le big 4



GIRONEA

Resta tutto invariato ai piani alti del primo raggruppamento, con le quattro candidate ai play-off, contando anche la Vigor Perconti seppur lontana sei lunghezze da terzo posto, che come settimana scorsa vincono tutte nei lororispettivi impegni: le vittorie consecutive della capolista Lazio sono quattro,così come quelle dei blaugrana, mentre quelle di Nuova Tor Tre Teste ed Urbetevere sono rispettivamente tre e cinque. I biancocelesti superano alGentili la Romulea, ritrovando concretezza nel reparto offensivo: nel definitivo 4-2 la doppietta di Alcivar Molina per gli ospiti viene vanificata dallemarcature di D’Amato, De Angelis, Portanova e Felici. Successi semplici per gialloblu e blaugrana: i primi calano il poker, 4-1, con la Totti S.S. grazie alla doppietta di Malorni ed ai gol di Pepe e Di Tommaso, per gliospiti marca Cannatelli; i secondi invece si abbattono a valanga sul Montefiascone, di cui Medori e Capoccia salvano l’onore a fronte dellatripletta di Bruno, della doppietta di Lanzone e dei sigilli di Palladino,Shoti, Milana, Rossi e Ndoj tra le fila dei locali, nell’incredibile 10-2 finale. Decisamentepiù sofferto il trionfo dei rossoblu di Alfonsi contro l’Atletico 2000: al Candiani passano in vantaggio gli ospiti con Santi, poi però il capocannoniere della categoria Del Mastro e Preti rimettono a posto la situazione sancendo il 2-1.

Che Vigili Urbani!Viene sospesa ad inizio secondo tempo la partita tra Massimina ed Ostiamare: la signora Casillo di Civitavecchia ha accusato un infortunio a fine primo tempo, così ha deciso di non disputare la seconda frazione e di rinviare la sfida a data da destinarsi. La situazione vedeva le due compagini peraggiare per 1-1, con i gol di Piermattei per i padroni di casa e Bucri per i lidensi. Il Ladispoli vince con più fatica del previsto contro l’Unipomezia: al Marescottila gara termina appena 1-0, rete di Avolio, con i tirrenici che momentaneamente sorpassano l’Ostiamare in classifica. Infine il Vigili Urbani surclassa l’Aurelio F.A. nel delicato scontro diretto dei piani bassi: finisce 4-0 al Tobia, meritodelle reti di Fabrizio, Tonelli, Valieri e Frezza, un risultato che permette airagazzi di Franco di compiere un importante passo verso l’obiettivo salvezza.


GIRONEB

Lodigiani stellareIl big match del Vianello se lo aggiudica la Lodigiani di Santucci: prestazioneperfetta dei ragazzi della Borghesiana, che si impongono in casa del Savio conun netto 1-3. Protagonista assoluto di giornata Coccia, autore della decisivatripletta, il quale rende indolore l’autogol di Branca e conferma che ibiancorossi sono la seconda forza del raggruppamento, alle spalle della Roma prima della classe. Per i giallorossi le cose si erano messe male nell’incontroin casa del Tor di Quinto, portatosi in vantaggio con Furia: i lupacchiotti hanno tuttavia sfornato una gran reazione, non dando peso al fatto che fosse la prima volta che finivano in vantaggio in stagione e ribaltando il risultato conle reti dei soliti Barbarossa e Riccardi, per l’1-2 finale. Cambia invece la situazioneper quanto riguarda il terzo posto, ripreso con forza dal Frosinone, il quale,superata l’Aprilia 1-0 grazie ad Antonellis D., sfrutta i ko di Savio e Tor di Quinto per balzare in avanti di due posizioni.

L’Anziolavinio risorge e si impone di misura in casa del Tor Sapienza, inguaiandolo sempre dipiù: all’Alberini finisce 1-2, con i portodanzesi che usufruiscono dell’autoretedi Giorgi e del guizzo di Dello Iacono, mentre i padroni di casa rientrano troppo tardi in partita con Mastropietro. Il San Cesareo continua a sperare nella salvezza demolendo il Calcio Sezze ultimo e già retrocesso con un 9-0 incui risaltano il poker di Antonacci, la doppietta di Pugliese e le reti di Samb, Boccadifuoco e Pepe. Infine due 1-0: quellocon cui il Cinecittà Bettini supera il Futbolclub, marcatore Topa, e vanificala vittoria del San Cesareo, e quello con cui il Certosa, grazie a capitan Simeoni, si allontana ulteriormente dalle zone basse e sconfigge la Polisportiva Carso.