Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Lorenzo Pellacani, talento made in Lazio

Ecco chi è il terzino agli ordini di Siviglia, l'ultima freccia scoccata dalla scuola calcio biancoceleste. L'agente FIFA Pulicati: "Già si comporta come un professionista"



In casa Lazio, quella rimediata nel derby è una sconfitta che brucia parecchio. A lenire in parte le ferite biancocelesti c'è però stata la prestazione di alcuni dei ragazzi a disposizione di Siviglia. Tra tutte, a spiccare, è stata sicuramente la prova di Lorenzo Pellacani. Il terzino, contro la Roma, si è guadagnato il titolo di migliore in campo tra i suoi grazie alle sue continue discese sulla fascia. Scopriamo quindi chi è questo classe 2000 che si sta confermando come uno degli elementi più interessanti all'interno della rosa dei Giovanissimi Nazionali.

Lorenzo Pellacani è cresciuto nella Lazio © foto FacebookMade in Formello. La storia di Lorenzo Pellacani e la Lazio parte da lontano. Il ragazzo infatti è forse l'esempio più limpido della programmazione che la società ha saputo fare negli anni. Il mancino ha infatti iniziato a vestire i colori biancocelesti sin da quando aveva nove anni, entrando a far parte del cosiddetto settore di base. Una scalata lanciata a suon di scorribande sulla corsia di sinistra e poi mantenuta nel tempo grazie ad un'abnegazione che ora sta dando i suoi primi, e decisamente dolci, frutti. A conferma della maturità del ragazzo, ci sono le parole dell'agente FIFA Matteo Pulicati: “Oltre ad avere ottime doti di dinamismo e una buona tecnica, è un elemento che ha una grande professionalità, dentro e fuori dal campo. E' un ragazzo che ha una famiglia alle spalle e ciò è importante in un momento di crescita come quello in cui è Lorenzo”. Una professionalità che lo ha così portato a confermarsi anno dopo anno per poi arrivare al settore agonistico. Nella scorsa stagione, giocata con i Giovanissimi Fascia B Elite, Pellacani ha saputo maturare anche dal punto di vista tattico passando, da esterno alto suo ruolo d'origine, a giocatore in grado di coprire l'intera fascia sinistra.

Lorenzo Pellacani in azione © foto FacebookFrecciarossa. L'approdo nei Giovanissimi Nazionali è coinciso con l'esplosione fisica del ragazzo. Una crescita che, oltre alle esigenze tattiche, ha spinto lo staff biancoceleste a reinventarlo come terzino. Scelta fatta soprattutto per la straripante progressione di cui è in possesso che, come si è visto anche nel derby, quando ha campo per liberarsi riesce a mettere in difficoltà buona parte degli avversari. Velocità e “passo” sono quindi le caratteristiche principali di un giocatore che però deve ancora maturare dal punto di vista della tenuta difensiva. Sotto questo aspetto, un campionato come quello dei Nazionali sta però limando un'indole che, visto un passato da esterno alto, a volte lo vede magari troppo intraprendente nelle discese. Ciò nonostante le qualità di questo mancino naturale sono balzate agli occhi di diversi addetti ai lavori tanto che, all'inizio della stagione, Pellacani è stato convocato nel primo raduno del National Team della selezione degli Under 15 assieme ai compagni di squadra Saraceno e Paglia. La stagione con la Lazio è stata sicuramente positiva tanto da renderlo un elemento a cui Siviglia difficilmente potrebbe rinunciare. Ai titoli di coda di una stagione decisamente intensa manca ancora un po' ma, a giudicare dal presente, la Lazio pare aver già in casa un elemento da cui ripartire in vista del prossimo anno.