Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Lorenzo Tetti: "Tutti ci considerano tra i favoriti per la promozione e questo ci carica ulteriormente"

L'universale della Forte Colleferro si proietta nella stagione alle porte. Il 25 agosto parte la preparazione del team di Paolo Forte



Alessio Sinibaldi e Lorenzo TettiForte ha fissato per lunedì 25 Agosto la data dello Start Up per la prima squadra e il primo test sul campo per Sabato 30 alle 16:00 con l’AM Frosinone, reduce da un ottimo campionato di C2 dove si è posizionata nelle primissime posizioni di classifica.

Una gara che darà al Mister di Colleferro gli strumenti per iniziare a valutare il gruppo a disposizione e per cominciare a stilare le gerarchie tra i tanti giovani e giovanissimi atleti che si presenteranno ai nastri di partenza con la speranza e l’ambizione di avere da subito la fiducia del tecnico.

Tra coloro che partono il pole position, sicuramente Lorenzo Tetti, l’Universale di Anagni chiamato a fornire il suo bagaglio di esperienza ( è uno dei pochissimi che ha giocato in questa categoria ) ai compagni più giovani.

“Vorrei iniziare – esordisce Lorenzo – con un saluto ai nostri sostenitori che già ci stanno facendo sentire il loro calore e il loro sotegno.”


Lorenzo, sei stato uno dei primissimi ad aderire al nuovo progetto di Mister Forte. Alla vigilia dell’inizio della preparazione e a roster ormai definito, come valuti la squadra?

“Siamo ormai giunti alla partenza di questa avventura e, guardando la squadra che si è andata formando in queste settimane, non posso che essere molto soddisfatto.Siamo il giusto mix sia dal punto di vista tecnico che da quello umano, a conferma della validità delle scelte di Mister Forte. Lui ci ha dato la massima fiducia e adesso tocca a noi, sul campo, dimostrare che aveva ragione puntando su di noi.”


Fai parte del gruppo di giocatori che saranno, per qualità tecnica e esperienza maturata, il punto di riferimento per i più giovani. Ti pesa questa responsabilità?

“Mi sento di dire, senza falsa modestia, che la Forte Colleferro non poteva avere leader migliori. Io, Alessio e Luis (Sinibaldi e Nica ndr) siamo giocatori e ragazzi con un fortissimo senso di responsabilità e con tanta voglia e disponibilità ad aiutare i compagni più giovani.

A noi tre aggiungerei idealmente anche Stefano Forte, giovane per età anagrafica, ma anche lui in possesso delle doti umane e sportive necessarie ad un leader in campo e nello spogliatoio.”


Affronterete un Campionato, quello di Serie D, pieno di insidie. Quali sono, secondo te, le difficoltà che incontrerete sul campo?

“Sono uno dei giocatori che ha militato in questa categoria, vincendo, tra l’altro, l’accoppiata Campionato e Coppa grazie anche al gran lavoro del mio tecnico di allora, Graziano Polidori, che ricordo con piacere e verso il quale nutro una grande riconoscenza per avermi aiutato a crescere e maturare anche umanamente. Sono d’accordissimo sul fatto che la Serie D è un campionato che richiederà tutta la nostra concentrazione e il massimo spirito di gruppo per affrontare e superare le inevitabili difficoltà che si incontreranno. Sono certo che noi “senatori” saremo in grado di fare corpo unico con il Mister e gli altri compagni per creare le condizioni adatte a farci arrivare ai risultati che tutti speriamo.”


Gli addetti ai lavori vi annoverano tra le formazioni favorite per la corsa al passaggio di categoria. E’ un vantaggio o un handicap?

“Siamo coscienti della nostra forza e delle nostre potenzialità e quindi partire con l’etichetta di favoriti ci può dare solo stimoli in più. Certamente tutte le altre squadre si daranno da fare per smentire questa affermazione. Saremo la squadra da battere e lo sappiamo. Troveranno però una squadra solida, motivata, forte tecnicamente e psicologicamente e affamata di successo che non mollerà neppure un centimetro agli avversari.”

“Vorrei inviare anche un grosso in bocca al lupo per la nuova stagione a tre straordinari compagni che ho avuto la fortuna di affiancare lo scorso anno: Fabrizio Reali, Andrea Colaceci e Mike Guerra. Inoltre un caro saluto va ad una amica che gioca nel Campionato di serie A Femminile, Anna Capozzi. A tutti l’augurio di una stagione ricca delle grandi soddisfazioni umane e sportive che meritano.”