Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Lupa Castelli, colpo per il centrocampo: ecco Nicolas Chiesa

L'argentino, ex Lupa Roma, arriva a Rocca Priora alla corte di Mario Apuzzo



Nicolas Hernan ChiesaAppena arrivato alla Lupa Castelli Romani, fresco di trasferimento, ha immediatamente fatto vedere al pubblico castellano di che pasta è fatto, scendendo in campo a Genzano nel secondo tempo della gara contro la Cynthia e servendo a Siclari un perfetto assist per il due a zero finale. Nicolas Hernan Chiesa, funambolico argentino che lo scorso anno è stato tra i protagonisti della vittoria del campionato della Lupa Roma del presidente Cerrai, è un nuovo giocatore del club di Alessandro Virzi, e si è messo immediatamente a disposizione del tecnico Mario Apuzzo, pronto a correre anche più dei compagni per raggiungere uno stato di forma ottimale: “Sicuramente a livello fisico sono un po’ indietro rispetto ai compagni”, ha commentato Chiesa, “perché anche se in estate mi sono allenato regolarmente, non penso di averlo fatto ai loro ritmi. Sono convinto però che avendo un fisico minuto, ma soprattutto avendo tanta voglia di far bene, ben presto mi metterò in pari, perché se stai bene di testa recuperi subito e tutto diventa più facile”. E contro la Cynthia Chiesa ha subito dimostrato che, nonostante i tanti successi conquistati in carriera e la grande esperienza maturata, ha ancora voglia di far bene e di tornare a vincere. Trequartista, seconda punta, mediano di impostazione davanti alla difesa, poco conta la zona del campo nella quale Apuzzo deciderà di schierarlo: Nicolas è pronto a sacrificarsi e a mettersi ancora una volta in gioco, nonostante i suoi 34 anni. “Con gli anni ho capito che per un giocatore la cosa più importante è essere utile alla squadra, ed io sono a completa disposizione dell’allenatore. Se ha bisogno di me dietro io ci sono, se servo avanti ci sono lo stesso, perché ci tengo a dare sempre il massimo per collaborare alla conquista dei tre punti. Sono contento di aver contribuito in parte alla vittoria della Lupa contro la Cynthia, perché anche se siamo solo alla seconda giornata era comunque una partita importante. In passato ho vinto 4 campionati di D in Italia e so quanto è dura: al di là di quello che una squadra è sulla carta, i successi si costruiscono domenica dopo domenica e non servono le chiacchiere ma i fatti. Qui alla Lupa ho trovato dei ragazzi molto forti, importanti per la categoria, con tanta voglia di vincere e tanta fame, con alle spalle una società che ha voglia e ambizione, quindi sono convinto che mi troverò bene perché tutti abbiamo lo stesso obiettivo”. E nonostante i tanti campionati vinti alle spalle, Chiesa non si perde in chiacchiere e pensa già a quello che sarà il prossimo obiettivo da raggiungere: “Lo scorso anno con la Lupa Roma abbiamo vinto il campionato e proprio perché è stata una stagione sofferta, è stata ancora più bella. Quello però è il passato, ora si guarda al presente e il mio presente è alla Lupa Castelli Romani. Difficile parlare di obiettivi, perché in questo momento l’unico obiettivo che dobbiamo avere è quello di sudare di domenica in domenica per cercare di portare a casa tre punti alla volta. Io sono un ragazzo umile e ho scelto di affrontare questa nuova avventura soprattutto perché ho trovato una società seria, con un presidente ambizioso che parla chiaro e che ha rispetto per gli uomini ancor prima che per i calciatori. Spero che potrò essere utile e aiutare fin da subito la squadra a raggiungere gli obiettivi che si è prefissata”.