Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Lupa Castelli Romani, doppio colpo in arrivo dal Giulianova

Alla corte di Gagliarducci arrivano due nuovi centrocampisti: Federico Conti, vecchia conoscenza del Cassino, e Matteo Fantini



Conti e FantiniAl termine della gara di domenica scorsa contro il Sora, il presidente Alessandro Virzi aveva anticipato alla stampa che in settimana ci sarebbero stati nuovi colpi di mercato, e come al solito il numero uno castellano è stato di parola. Nella giornata di mercoledì infatti il Direttore Generale Pietro Rosato ha ufficializzato due nuovi arrivi che andranno a rinforzare il centrocampo di mister Gagliarducci, costretto a rinunciare a capitan Mancini infortunatosi proprio nel turno preliminare di Coppa Italia. Federico Conti e Matteo Fantini, entrambi provenienti dal Giulianova, sono infatti già a disposizione del tecnico della Lupa Castelli Romani, che potrà così sperimentare nuove soluzioni in vista della gara di domenica prossima in casa della Cynthia Genzano. Federico Conti, siciliano classe 88, è una vecchia conoscenza del calcio laziale. Nella stagione 2009-2010, infatti, è stato tra i protagonisti del Cassino in serie C2, dopo una prima esperienza nei prof con la maglia del Cuoiopelli Cappiano. In seguito, il centrocampista ha indossato le casacche del Messina e del Mezzocorona, per poi vivere in prima persona il calcio belga con il CS Visè. Lo scorso anno, a dicembre, il passaggio al Giulianova, con il quale Conti ha collezionato 13 presenze. Oggi il giocatore sceglie la Lupa, e lo fa con l’entusiasmo di chi accetta una nuova sfida. “Sono arrivato qui a Roma tramite il mio procuratore”, commenta Federico, “e fin da subito ho capito che questa è una società sana, con obiettivi importanti. In questi primi giorni ho avuto modo di conoscere i compagni e questo mi sembra un buon gruppo, ben amalgamato e compatto, e credo che ci siano tutti i presupposti per far bene e non deludere le aspettative della società, puntando alla vittoria. Mister Gagliarducci mi ha fatto un’ottima impressione, si vede che sa tenere unito il gruppo e trasmettere ai giocatori tutta la sua grinta, poi ovviamente chi scende in campo deve dimostrare di aver recepito i suoi insegnamenti!”. Centrocampista di quantità e qualità, Conti è il classico incontrista ma non disdegna la fase di impostazione; in passato ha saputo conquistare i tifosi con la sua grinta e il suo carattere, che oggi mette a disposizione della Lupa insieme a tutta la sua esperienza: “In passato ho giocato nel Lazio, con la maglia del Cassino, ma questa sarà la mia prima esperienza nella serie D laziale quindi non posso dire di sapere quello che mi aspetta. Ciò che è certo è che sono pronto a mettere in campo tutto me stesso per dimostrare di poter essere utile alla squadra. Sono già impaziente e non vedo l’ora che arrivi domenica!”. Insieme a quella di Conti, in settimana è arrivata la firma di Matteo Fantini, anch’esso centrocampista ex Giulianova. Prodotto del settore giovanile del Modena, il calciatore classe 94 la scorsa stagione nel club abruzzese ha collezionato ben 32 presenze, realizzando anche una rete e mettendo in mostra tutte le sue qualità. Fisico imponente e buona tecnica di base, Fantini ha sposato il progetto della Lupa dopo aver trascorso alcuni giorni in prova con la squadra di Gagliarducci. “In questa settimana ho avuto modo di conoscere i compagni e di rendermi conto che questo è veramente un bel gruppo”, ha dichiarato Fantini, “composto da ottimi calciatori e da bravissimi ragazzi. Sono felice di essere arrivato qui, e spero di ripetermi dopo la buona stagione disputata lo scorso anno a Giulianova. Sicuramente è stata un’esperienza importante, perché per un ragazzo giovane come me vivere una piazza come quella non può che essere utile e formativo, ma oggi sono già pronto a mettermi alla prova in questa nuova avventura”. Centrocampista di qualità e quantità, con buona corsa e capacità di inserimento, Fantini in passato ha dimostrato di poter ricoprire diversi ruoli, adattandosi anche a quello di terzino in caso di necessità. “Sicuramente preferisco giocare in mezzo al campo, perché quella è la mia posizione naturale, ma sono a disposizione del mister e sono pronto a giocare dove lui lo riterrà opportuno. Spero di dimostrare il mio valore e di ripagare la fiducia della società che mi ha voluto qui, aiutando la Lupa a raggiungere gli obiettivi che si è prefissata”.