Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Lupa Castelli Romani, il sogno continua: eliminata l'Ostiamare ai rigori

Castellani agli ottavi di finale dopo i tiri dal dischetto: decisiva la parata di Tassi su Cesaretti



OSTIAMARE – LUPA CASTELLI ROMANI 1-1 (5-6 DCR) 

MARCATORI R. Montesi (L), Daniel Rossi (O) 

OSTIAMARE Ludovici, Giorgini, Angeletti, De Nicolo’ (Cesaretti), Trippa, Martinelli, Breda (Pinna), Piroli (Daniel Rossi), Massella, Sargolini, Biagiotti PANCHINA Travaglini, Fraschetti, Ferri, Fanasca ALLENATORE Chiappara 

LUPA CASTELLI ROMANI Tassi, Fantini, Colantoni, Della Ventura, Gordini, De Gol, Bertoldi (Di Nezza), Conti, Nohman (Siclari), Chiesa, Montesi R. (Baylon) PANCHINA Scarfagna, D’Orazi, Icardi, Traditi, Casu, Mazzei ALLENATORE Chiappara 

ARBITRO Fusco di Brindisi 

ASSISTENTI Piccirilli di L’Aquila e Di Giacinto di Teramo 

NOTE Espulsi Della Ventura (L), e Giorgini (O)   


Tassi, portiere della Lupa CastelliI calci di rigore sono una lotteria, si sa. Al termine dei tiri dal dischetto, dopo novanta minuti di fuoco, braccia al cielo per i giocatori della Lupa Castelli Romani che si liberano dell’Ostiamare e accedono agli ottavi di finale di Coppa Italia di Serie D. Era il big match di giornata e alla fine l’ha spuntata l’undici di Apuzzo: dopo l’ok del sig. Fusco di Brindisi comincia la partita e nella prima frazione di gioco gli ospiti si portano in vantaggio con Riccardo Montesi che proprio nel finale di tempo beffa Ludovici e 0-1. Nella ripresa mister Chiappara corre ai ripari inserendo Daniel Rossi e Cesaretti, rispettivamente al posto di Piroli e Nicolo’: le brutte notizie però arrivano in casa Lupa poiché Della Ventura verrà espulso per doppia ammonizione. E’ il primo espulso, ma non sarà neanche l’ultimo visto che Giorgini subirà la stessa sorte del collega e raggiungerà anticipatamente gli spogliatoi. L’Ostiamare però, sotto con il risultato, si riversa nella metà campo avversaria e prima sfiora il gol Massella (ottima parata di Tassi) e alla fine trova il pareggio proprio grazie a Daniel Rossi che illude i biancoviola: illude, già, poiché ai calci di rigore Cesaretti si farà respingere il rigore decisivo da Tassi e la Lupa Castelli Romani può continuare a sognare: ottavi di finale in cassaforte.