Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Lupa Castelli Romani, troppo poco al Montefiore: contro l'Arzachena arriva solo uno 0-0

Al debutto in Serie D, la compagine del tecnico Mario Apuzzo (anche lui all'esordio) non va oltre il pari



LUPA CASTELLI ROMANI Tassi 6, Di Nezza 5.5, Colantoni 6.5, Della Ventura 6 (13’st De Gol 6), Baylon 6.5, Galluzzo 6, Bertoldi 5, Boldrini 5, Nohman 5, Icardi 5.5, Siclari 6 PANCHINA Scarfagna, Gordini, A. Montesi, Fiore, R. Montesi, Fantini, Tranchitella, D’Orazi ALLENATORE Apuzzo 

ARZACHENA Ruzittu 6, Atzei 6.5 (30’st Giordano), Peveri 6, Spina 6.5, Busatto 6, Rossi 6, Spano 6, Manzini 6.5, Bonacquisti 6, Moro 5.5 (18’st Del Rio 5.5), Pavic 5.5 (34’st Schioppa 6) PANCHINA Raso, Guberti,  Giordano, Loi, Milia ALLENATORE Giorico 

ARBITRO Di Cairano di Ariano Irpino 

ASSISTENTI Bovio di Ecolano, Barchetta di Nola NOTE Espulso Boldrini (LC) al 22’st per doppia  ammonizione. Ammoniti Della Ventura, Nohman, Manzini, Bonacquisti  Rec. 0’pt – 4’st     


Mario Apuzzo, neo tecnico della Lupa Castelli FOTO©LUPACASTELLIE’ un pareggio amaro, è un pareggio che non t’aspetti. La Lupa Castelli Romani, all’esordio in Serie D, non va oltre lo 0-0 contro l'Arzachena e porta a casa un punto frutto di una prestazione opaca. Poche occasioni, poche idee, la compagine castellana non convince a pieno e i sardi strappano un pareggio che vale quasi quanto una vittoria. I pronostici erano tutti per i padroni di casa, è vero, ma bisogna lasciare un po’ di tempo al neo tecnico Mario Apuzzo, arrivato sulla panchina giallorossa da pochissimi giorni in sostituzione di Cristiano Gagliarducci.


La gara. Dopo il fischio iniziale del sig. Di Cairano di Ariano Irpino comincia la gara e la prima occasione del match è di marca ospite: all’8’ Manzini prova a impensierire il portiere di casa direttamente su un calcio di punizione, spostato sul versante destro, ma Tassi c’è e risponde con i pugni. L’inizio del match non è dei più entusiasmanti, il tecnico ospite blocca entrambe le fasce della Lupa marcando a uomo sia Siclari che Bertoldi (Apuzzo proverà a invertirli, ma Atzei e Bonacquisti rimarranno attaccati al rispettivo marcatore), e di conseguenza la manovra giallorossa risulta poco pungente. L’unica azione veramente degna di nota della squadra locale arriverà circa al 18’ grazie a Nohman che dal limite fa partire un gran sinistro che sfila di pochissimo sul fondo alla destra della porta difesa da Ruzittu. La prima frazione non regala altre emozioni e con la cronaca passiamo direttamente alla ripresa: la Lupa Castelli effettua il primo cambio, fuori Della Ventura (ammonito), dentro De Gol, mentre l’Arzachena sostituisce Moro per far spazio a Del Rio. La partita per la Lupa già è complicata (complice, bisogna dirlo, un arbitraggio poco equilibrato) e dal 23’ lo sarà ancora di più, poichè Boldrini, nel giro di cinque minuti, si guadagnerà due cartellini gialli e finirà anzitempo sotto la doccia. La Lupa è in dieci, adesso gli uomini di Apuzzo devono dimostrare carattere, e al 28’ sfioreranno il vantaggio: punizione dalla destra, la palla finisce sul secondo palo dove sbuca Siclari, Ruzittu respinge corto e incredibilmente Bertoldi da pochi passi fallisce il  tap-in spedendo sulla traversa per la disperazione dei compagni. Sarà l’occasione più clamorosa del match e purtroppo per la Lupa anche l’ultima. Dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara manderà tutti sotto la doccia: al "Montefiore"di Rocca Priora finisce 0-0.