Notizie
Categorie: Nazionali

Lupa Castelli Romani, volta pagina. Lupa Roma, c'è il Siena

Le due società laziali scaldano i motori in vista della terza giornata: gli amarantocelesti proveranno a lasciarsi alle spalle i fatti di Avellino, il team di Greco vuole tornare a vincere



La Berretti della Lupa Castelli Romani ©Facebook/MarianoNazioLupa Castelli Romani, prova a rialzarti. Non sarà facile per la Lupa Castelli Romani tornare a giocare, soprattutto non sarà facile farlo data la delicata situazione emotiva epsicologica. La rissa contro l’Avellino di una settimana fa, che è costata multe e squalifiche, sarà difficilissima da assorbire già da domani, nella sfida interna contro la Juve Stabia. Gli amarantocelesti torneranno in casa contro le vespe campane, al Panichelli di Tor Bella Monaca, dopo i fattacci contro i biancoverdi. Il match però servirà ai laziali del tecnico Marcello Belli per distrarsi fin da subito, e farsi aiutare dal campo, dal calcio giocato, per ritornare in corsia e pensare al campionato. L’altro discorso riguarda le decisioni che i vertici del settore giovanile della Lupa Castelli Romani dovranno prendere internamente (dopo aver accettato amaramente quanto detto dalGiudice Sportivo) con la propria Berretti. Contro la Juve Stabia non sarà facile: gli amarantocelesti, oltre alle squalifiche di Bertarelli, Faraone ed Italiano, dovranno affrontare anche la voglia di rivalsa dei gialloneri che, dopo la vittoria all’esordio contro la Virtus Lanciano, si sono dovuti arrendere la scorsa settimana in casa del Siena. Per quanto riguarda la Lupa Castelli Romani, la speranza è di rivedere la squadra che fino al 31’ stava dominando sull’Avellino, prima del blackout. La voglia di Belli & Co. è quella di voltare pagina e riaccendere la luce il prima possibile. 

Giovanni Greco, tecnico della Lupa Roma ©GazzettaRegionaleLa Lupa Roma aspetta il Siena. La squadra di Giovanni Greco non vuole lasciare nulla al caso e domani al Francesca Gianni (sabato ore 15.00), contro l’ostico Siena, avrà la possibilità di dimostrare di essere veramente grande. Se nell’esordio vincente contro l’Avellino il risultato ha rispecchiato quanto visto sul campo, nel match di sabato scorso sul campo dell’Ischia Isolaverde, il pareggio è andato molto stretto ai capitolini, costretti ad accettare un punto dopo un rigore molto dubbio assegnato ai campani. Quanto fatto vedere fino ad ora però non può che rendere soddisfatto Greco e battere il Siena domani permetterebbe alla squadra del patron Cerrai di mettere paura alle altre concorrenti per un posto nei play off.