Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Lupa Frascati, De Nigris: “Devo migliorare in concretezza”

Il laterale offensivo ex Città di Ciampino: “Sul campo del Falasche per mettere un altro mattone sulla salvezza. La Lupa scelta che rifarei”



Lorenzo De NigrisDopo due domeniche di digiuno, la Lupa Frascati è tornata al successo contro il Pro Roma. Un successo cercato, voluto, sudato. Anche per questo vale tanto, soprattutto sul piano del morale e della convinzione in vista del rush finale del girone di andata. E come spesso capita, a togliere le castagne dal fuoco (segnando in questo caso il gol del definitivo 2-1 frascatano, momentaneo 1-0 di Mudadu) ci ha pensato Lorenzo De Nigris: “A mio parere è stata una delle vittorie più belle e significative di questa prima parte di stagione – spiega il laterale offensivo dei castellani - anche perché abbiamo affrontato una formazione molto valida e preparata, che gioca bene al calcio. Penso che anche il pubblico si sia divertito, perché entrambe le squadre hanno creato tante occasioni: tornare alla vittoria era il nostro obiettivo e l’abbiamo centrato, con merito”.   La classifica parla di un quarto posto “riparato”, a più cinque dalla più immediata inseguitrice e a tre punti dal gradino più basso del podio. Per essere un anno di consolidamento, non c’è male. “Se dovessi dare un voto alla squadra sarebbe un sette pieno – continua il classe ’95 .- Siamo contenti, anche se ci manca qualche punto. Speriamo di aver passato il momento delicato, con le prestazioni non brillantissime contro Casilina e Fortitudo Academy, e di continuare sulla scia del match di domenica scorsa”. La prossima sfida si giocherà sul campo del Falasche, alle 14.30. “Orario per noi insolito – sottolinea De Nigris .- Sarà dura perché si tratta di un avversario tosto, come al solito il segreto sarà nell’approccio e nella tenuta mentale. Sappiamo che per ottenere i risultati dobbiamo continuare a lavorare con umiltà, ma di sicuro andiamo lì per cercare di bissare il successo contro la Pro Roma. Vogliamo aggiungere un altro mattoncino alla nostra salvezza”. E finora, di mattoni, De Nigris ne ha messi tanti. Ben sette, come i gol fatti in undici gare di campionato. “Sono soddisfatto, inutile negarlo – conclude – ma l’aspetto più importante è aiutare la squadra a vincere. E poi devo ancora migliorare moltissimo sul piano della concretezza: perché è vero che ho segnato sette reti, ma ne avrei potute fare almeno il doppio. E di questo devo dire grazie ai miei compagni che mi mettono nelle condizioni di presentarmi spesso davanti alla porta”. Dal Città di Ciampino alla Lupa, una scelta che sta pagando. “Sono venuto qui anche per ritagliarmi uno spazio importante che lì non avevo, ma da parte mia non c’è nessuna voglia di rivalsa. Anzi ringrazierò sempre il Città di Ciampino per avermi dato la possibilità di allenarmi con dei campioni e per aver partecipato alla vittoria del campionato di Promozione nell’anno del debutto in prima squadra. Ma alla Lupa sto benissimo, c’è un gruppo splendido, si lavora bene e con serenità: non avrei potuto fare scelta migliore”.