Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Lupa Frascati, Orlandi: "Ora il gruppo è molto più unito"

Il tecnico dei castellani: "Siamo stati un po' discontinui, ma adesso è un ottimo momento: puntiamo all'Elite"



In una giornata di campionato ricca di scontri al vertice tra le prime due potenze in classifica (stiamo parlando dei Gironi A, B e C), è forse passata leggermente in secondo piano l'importante imposizione, nel gruppo C, della Lupa Frascati sul campo del San Cesareo. Grazie a questo pesante successo, la compagine allenata dal tecnico Leonardo Orlandi si è presa con forza la terza piazza, desiderosa più che mai a continuare la sua scalata.


MIster Orlandi ed i suoi ragazzi ©Facebook/Asd Lupa FrascatiMister, è arrivato il terzo posto: contento del rendimento della tua squadra?

“Decisamente, è un momento ottimo per noi. Soprattutto perchè durante le feste natalizie abbiamo lavorato bene, facendo ancor di più gruppo. Il collettivo si è consolidato, dal momento che avevamo iniziato la stagione con soli 7-8 elementi della squadre dell'anno scorso: abbiamo fatto un buon mercato, il gruppo è stato un po' penalizzato nel girone d'andata, ma ora sta reagendo molto bene”.


Il rendimento della squadre è stato infatti un po' altalenante nelle prime partite.

“Ad inizio hanno la squadra era composta da 3-4 gruppi di ragazzi che provenivano da squadre diverse, che si sono improvvisamente trovati ad allenarsi insieme dal nulla. Le prime partite sono state complicate, ora va abbastanza bene perchè abbiamo trovato continuità. Secondo me il problema principale era il gruppo”.


Cosa è cambiato, è stato solo un discorso di mentalità ed unione?

“Si. Ora vedo i ragazzi molto più uniti, si aiutano in campo e si sforzano di giocare insieme. Il fatto è che si dovevano conoscere. Inoltre le prime sconfitte sono state anche frutto di episodi”.


L'obiettivo è quindi riprendere la categoria Elite?

“Vogliamo fare innanzitutto meglio del girone d'andata, per riconquistare i punti persi per strada. Dispiace per esempio vedere il Certosa 13 punti sopra, dal momento che siamo stai gli unici a fermarli. Siamo determinati a riprendere il San Lorenzo ed a superarlo. Poi certo non ci nascondiamo: il Certosa sembra irraggiungibile, e noi vogliamo chiudere al secondo posto per poterci giocare l'accesso in Elite”.


E' sintomo di un percorso di crescita e rilancio che l'intera società sta attuando?

“Certo. La Promozione sta facendo bene, anche i Giovanissimi Fascia B Provinciali sono terzi e possono salire nei Regionali, quindi potremmo trovarci con un diversi salti di categoria. Vediamo, stiamo ponendo le basi per un grande futuro”.