Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Lupa, l'ennesima conferma. Roma che fine hai fatto?

Carboni e i suoi tornano a correre mentre i giallorossi non riescono ad uscire dal periodo no. Bene il Latina di Ferullo mentre la Lupa Castelli impatta con il Foggia



Decima giornata tra gioie e delusione per gli Allievi Lega Pro. A ridere sono Lupa Roma e Latina che centrano la vittoria dopo i pareggi di settimana scorsa. Chi invece si mangia le mani è la Lupa Castelli Romani e soprattutto la Roma che, contro il Pescara, prosegue nel suo momento negativo.

La Lupa Roma di Carboni si conferma prima in classifica ©luparoma.itChi sale Riprende a correre la Lupa Roma. L'undici di Carboni, dopo il pareggio nel derby, ha ritrovato i tre punti. Bottino pieno contro un L'Aquila dominato e in cui ancora una volta ad emergere è stata la solidità del reparto arretrato. Accanto al solito Loiali, c'è Sarrocco che da un paio di giornate si sta mettendo in luce anche nel ruolo di difensore centrale. Assieme a loro occhio però a non dimenticarsi di Basile e Svidercoschi che festeggiano nel migliore dei modi la convocazione nella nazionale Lega Pro. Con Carboni se la ride anche Ferullo. Il suo Latina, continua a crescere e dopo il bel risultato con il Pescara centra il successo sull'Ascoli. Partita controllata senza affanni dai nerazzurri dove torna a mordere bomber Auricchio.

Chi scende Dopo l'ottima prestazione offerta nel derby, la Lupa Castelli Romani fa un passo indietro. Sia chiaro, il Foggia non è avversario semplice ma l'undici amaranto sta ancora facendo fatica a trovare la cattiveria necessaria per riuscire a capitalizzare tutta la mole di gioco proposta. Un problema, quello della formazione di Angelocore, che sino a questo momento ne ha compromesso la classifica che, per quanto la squadra ha offerto sul campo, sarebbe potuta essere ben più soddisfacente. A non convincere poi è ancora una volta la Roma. I giallorossi stanno attraversando un momento decisamente poco felice, soprattutto dal punto di vista dei risultati. Ben sette i gol subiti nelle ultime tre partite per l'undici di Rubinacci. Numeri preoccupanti visto che, nonostante i ben ventiquattro gol segnati, i ragazzi di Trigoria hanno incassato la bellezza di diciotto reti. Basti pensare che solo la Virtus Lanciano terzultima ha fatto peggio. Là dietro c'è decisamente qualcosa da rivedere.

Alessio Bartolotta, ancora a segno ©LoriProtagonisti Diversi i nomi interessanti in questo weekend. Partiamo con Valerio Baldassi che, con il gol contro il Foggia, ha tolto le castagne dal fuoco alla Lupa Castelli Romani. Una rete che è l'ennesima prova dei progressi fatti da un giocatore che continua ad essere la spina nel fianco delle difese avversarie. Si rivede nel tabellino dei marcatori anche Orefice. L'attaccante nerazzurro dimostra che il recupero dall'infortunio sta procedendo nel migliore dei modi e il gol contro l'Ascoli non fa altro che sottolineare come il suo rientro possa essere fondamentale per la stagione del Latina. A chiudere il quadro dei protagonisti di giornata ci pensa una coppia tutta giallorossa. Nonostante la sconfitta, Antonelli e Bartolotta continuano nel loro momento positivo. Gli attaccanti della Roma infatti lasciano ancora il segno dando così a Rubinacci la consapevolezza di avere a disposizione i giocatori giusti per uscire da questo momento negativo.