Notizie
Categorie: Lega Pro - Nazionali

Lupa Roma, dopo Massella firma anche Marco Neri

Come avevamo annunciato qualche tempo fa, l'ex Colleferro torna nel club di Alberto Cerrai



Marco Neri © D'Epifanio - Fc Lupa Roma“Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano”. Sono trascorsi ben 24 anni ma il testo resta ancora molto attuale se parafrasato nella storia tra Marco Neri e la Lupa Roma. Il primo approccio nella stagione 2011/2012 in Eccellenza con la Lupa con cui si toglie la soddisfazione di contribuire alla promozione in Serie D della squadra di Attilio Gregori attraverso i play-off, il secondo episodio nell’estate 2013 quando sceglie la Lupa Roma in Serie D ritrovando mister Cucciari in panchina (a fine anno collezionerà 9 reti in 25 presenze) e conquistando sul campo la Lega Pro. Poi la separazione per motivi di lavoro e ora seguendo il più classico “non c’è due senza tre” Marco Neri torna alla Lupa Roma per la terza volta. 

“La Lupa Roma FC è lieta di comunicare di aver raggiunto un accordo con l’attaccante classe 1984 Marco Neri. Il calciatore è già a disposizione di mister Cucciari per il ritiro estivo in preparazione dei primi impegni ufficiali”. 

Terzo ritorno alla Lupa in 4 anni per te Marco che, dopo aver vinto il campionato d’Eccellenza nella stagione 2011/2012 e il campionato di Serie D nella stagione 2013/2014, torni alla corte del Presidente Alberto Cerrai per la terza volta: perché questa scelta?

“Perché mi volevo togliere una soddisfazione personale essendo partito nella mia carriera dalla Seconda Categoria e non avendo fin qui mai disputato campionati professionistici. Ci tengo a precisare poi che il rapporto che ho con il Presidente Alberto Cerrai è speciale e quello ha senza dubbio fatto la differenza. Quando mi ha richiamato sono stato molto felice di accettare la proposta della Lupa Roma e rimettermi in gioco per dimostrare che anche in Lega Pro posso dire la mia”.

Oggi hai firmato il tuo primo contratto da professionista: che emozione provi nel cominciare la tua prima stagione di Lega Pro in carriera?

“Non voglio parlare di emozioni perché non essendo ancora sceso in campo penso che sia più corretto dire che sono felice e soddisfatto di essere qui. Sono pronto a mettermi a disposizione di mister Cucciari che ritrovo con piacere”.

Due anni con mister Alessandro Cucciari (avuto sia a Terracina che con la Lupa Roma) e ben 4 stagioni insieme a Stefano Tajarol (con cui hai condiviso diverse esperienze negli anni tra Cavese, Palestrina, San Cesareo e Lupa Roma): siete pronti a tornare i “gemelli del gol”?

“Si, non vedo l’ora di esultare e gioire insieme a lui. Mi è mancato molto in questa stagione appena conclusa e credo che ci siano tutti i presupposti per fare bene in quest’anno di Lega Pro che sta per iniziare”.