Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Lupa Roma, Flavio Fofi: "I miei gol? Merito della squadra"

A tu per tu con uno dei migliori attaccanti del campionato Allievi Lega Pro: "Il mio idolo? Francesco Totti. Mister Monaco? Un grande motivatore. Alle Finali vogliamo dire la nostra"



14 settembre 2014: Fofi festeggia dopo il gol del 4-0 al Foggia, il primo in stagione ©Gazzetta RegionaleSe ami il calcio, Flavio Fofi è uno di quei giocatori non puoi non notare. Corsa, dribbling, tiro. Esterno d’attacco, all’occorrenza centravanti. Uno di quelli che, quando ti siedi in tribuna, ti permette di goderti lo spettacolo, essendo in grado di accendere il match da un momento all’altro. Classe ’98 e grande protagonista del fantastico campionato della Lupa Roma di Carlo Monaco, funambolo in campo, ma fuori, un normale ragazzo di sedici anni come tanti altri. Poche parole, consapevolezza dei propri mezzi e spirito di sacrificio: questo è Flavio Fofi.

Flavio, a suon di gol, sei uno dei punti di forza della Lupa Roma nonché capocannoniere del girone. Puoi reputarti più che soddisfatto fino ad ora…
"Assolutamente. Faccio parte di un grande gruppo e mi sento bene. In questo momento sono fermo per un’infiammazione al ginocchio ma penso proprio che dopo la pausa per le vacanze di Pasqua tornerò a giocare. Sono molto contento: nonostante sia un esterno destro ho segnato 11 gol fino ad ora e sicuramente non voglio fermarmi proprio adesso. Ora viene il bello."

A proposito, vi siete già qualificati per le finali, un gran traguardo. Questa Lupa può puntare al titolo finale?
"Sì, abbiamo le potenzialità per andare molto avanti nella post season. Non dobbiamo commettere l’errore di rallentare e perdere la concentrazione. Sarebbe imperdonabile. Il trucco è continuare ad allenarci bene come abbiamo fatto fino ad ora e prepararci soprattutto dal punto di vista mentale. Abbiamo già dimostrato di dire la nostra con le migliori squadre del nostre girone, contro le quali molto spesso abbiamo spesso dominato."

Del girone E, oltre a voi, in finale andranno Ascoli, Aversa Normanna e Benevento. Quali sono secondo te i loro punti di forza?
"In tutte e tre ho notato un fattore comune molto importante: la costanza, il ritmo di gioco e la voglia di vincere sempre. Questo a conferma che la nostra classifica ha ancora più valore considerando le molte squadre di livello che abbiamo dovuto sfidare."

Quali sono i giocatori avversari che più ti hanno stupito positivamente e che pensi possano fare la differenza in vista della Post Season?
"Ne potrei dire veramente tanti ma quelli che mi hanno rubato l’occhio sono sicuramente Francesco Felleca dell’Aversa Normanna e Matteo Gabrielli dell’Ascoli. Il primo è un attaccante fastidiosissimo che parte dalla fascia per tagliare in area di rigore e proprio così ci punì nel match d’andata. Il secondo è un centrocampista completo: contro di noi andò a segno con un favoloso calcio di punizione." 

Flavio Fofi ©luparoma.itParliamo un po’ di te: ti stai rendendo protagonista di un gran campionato. Com’è il tuo rapporto con la squadra e con mister Monaco?
"Beh, sto giocando bene e se sono riuscito a mettere a segno ben 11 gol, lo devo soprattutto ai miei compagni. Ci conosciamo già praticamente tutti da due anni perché giocavamo insieme nell’Aprilia e in questa stagione la forza del gruppo è aumentata. Giocando in attacco, mi trovo alla grande con Mauro (Semprini, ndr) ed anche con Pirazzi e Perfetti, ma anche con gli altri c’è molta sintonia. Riguardo il mister c’è una cosa di lui che mi piace molto: analizza sempre il nostro atteggiamento in campo al termine delle partite e mai il risultato. Questo ci permette di rimanere sempre concentrati."

Tutti i ragazzi della tua età hanno i loro miti calcistici: anche tu ti ispiri a qualche grande giocatore?
"Essendo tifoso della Roma, il mio idolo assoluto è Francesco Totti e sarebbe un sogno vestire in futuro quella maglia. Pensando a quelli del mio stesso ruolo invece, lo so che la risposta è scontata, ma i miei preferiti sono Neymar e Cristiano Ronaldo."

Riguardo il futuro, qualche squadra importante ha messo gli occhi su di te. Dove si vede Flavio Fofi la prossima stagione?
"Sinceramente non lo so. Sono consapevole che se continuerò a lavorare bene in questi ultimi mesi, poi magari potrò sperare in qualcosa di più, diciamo... Però ora penso solo alla Lupa Roma: c’è una stagione da finire e vogliamo farlo nel modo migliore possibile"

Chiudiamo con un messaggio per la tua squadra: cosa vuoi dire ai tuoi compagni in vista delle Finali? 
"Continuiamo ad allenarci bene, non montiamoci la testa e non fermiamoci: solo così facendo potremo toglierci tante soddisfazioni".