Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Main Round, l'Italia chiude a punteggio pieno: Polonia ko 6-3

La nazionale di Menichelli non fa sconti e stende anche i padroni di casa chiudendo al meglio il girone di qualificazione ad euro 2016



ITALIA-POLONIA 6-3 (3-3 p.t.)

MARCATORI 3'46'' Kubik (P), 3'54'' Lima (I), 6'19'' Fortino (I), 8'27'' aut. Mammarella (I), 12'17'' Fortino (I), 16'20'' Sobalczyk (P), 1'41'' s.t. Giasson (I), 6'28'' e 19'18'' Lima (I)

ITALIA Mammarella, Romano, Fortino, Merlim, Giasson, Ercolessi, Lima,  Schininà, Honorio, De Luca, Patias, Canal, Murilo Ferreira, Miarelli CT Menichelli

POLONIA Lasik, S.Wojciechowski, Popławski, Krawczyk, Marciniak, Tubacki,  M.Wojciechowski, Sobalczyk, Budniak, Solecki, Mikolajewicz, Zastawnik, Kubik, Krzyska CT Bucciol

NOTE Ammoniti Kubik (P), Merlim (I)

ARBITRI Borut Sivic (Slovenia), Admir Zahovic (Slovenia),  Nuno Miguel Costa Bogalho (Portogallo) CRONO Damian Jaruchiewicz (Polonia)


Foto © Cassella/Divisione Calcio a 5La Nazionale italiana di futsal chiude il Main Round di qualificazione a Euro 2016 con una vittoria, la terza in tre partite: a Krosno, gli azzurri di Roberto Menichelli – già aritmeticamente qualificati dopo le prime due giornate – superano 6-3 ed eliminano la Polonia, allenata dall’italiano Andrea Bucciol. Dopo il 3-3 dei primi 20’, firmato dal gol di Gabriel Lima e dalla doppietta di Rodolfo Fortino, nella ripresa ci pensano Daniel Giasson e ancora il capitano (autore complessivamente di una tripletta) a firmare le reti che completano il tris di successi dei campioni d’Europa, che già da due giorni hanno la certezza di poter difendere il titolo conquistato ad Anversa nella prossima fase finale dell’Europeo, in programma l’anno prossimo in Serbia. 

Menichelli parte in quintetto con Mammarella, Romano, Fortino, Merlim e Giasson. Il primo tempo è spettacolare: due buone chance in avvio per l’Italia con Giasson (destro sull’esterno della rete) e Romano (sinistro respinto da Lasik) poi, al 3’46’’, inizia l’altalena di gol. Va in vantaggio la Polonia con Rubik, che ruba palla sulla destra a Romano, si invola verso Mammarella e lo batte di sinistro. Passano però solo otto secondi e arriva l’immediato pareggio dell’Italia con Lima: il capitano, servito da Honorio, gira perfettamente di destro alle spalle di Lasik. Al 6’19’’, primo vantaggio dei campioni d’Europa: Lima, su punizione, tocca per Fortino, che esplode un sinistro all'incrocio imprendibile per Lasik. La squadra di Bucciol, però, non si perde d’animo, e all’8’27’’ va sul 2-2; angolo di Kubik, goffo intervento di Mammarella, che tocca il pallone per ultimo e non riesce a evitare l’autorete. Dopo un sinistro a lato di S.Wojciechowski, al 12’17’’ Fortino timbra nuovamente il cartellino: conclusione al volo su assist di Lima e 3-2 per l’italia. Si va però al riposo in parità: dopo un grande intervento di Mammarella su Kubik, èSobalczyk sugli sviluppi di un calcio di punizione a trafiggere ancora il portiere azzurro. 

Nella ripresa, la Polonia – costretta ad aumentare il ritmo per cercare la vittoria e la qualificazione – va per prima vicina al gol: dopo 65 secondi, S.Wojciechowski si invola sulla sinistra e calcia di destro, ma Mammarella è bravissimo a distendersi. A spegnere definitivamente le speranze della squadra di Bucciol è il break piazzato dall’Italia: Giasson, su assist di Romano, conclude di destro alle spalle di Lasik (1’41’’), poi dopo un riflesso di Mammarella su Marciniak è Lima – servito in transizione da Canal – a siglare il 5-3. Per la Polonia è durissima, ma i padroni di casa cercano comunque la reazione: all’11'15’’, doppia chance per i biancorossi, prima Mammarella respinge su Krawczyk, poi Zastawnyk calcia di sinistro sull'esterno della rete. A 42 secondi dalla fine, arriva anche la tripletta di Lima: destro dai 12 metri e Lasik impietrito. La ciliegina sulla torta di una grande prova dell’Italia che, nonostante la qualificazione fosse già in tasca, non ha fatto sconti.