Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Mamma che "Lupe", per la Roma buono solo il risultato

La Lupa Castelli Romani spaventa i giallorossi salvati in extremis da Antonelli. Carboni e i suoi ancora perfetti mentre il Latina continua a non raccogliere quanto merita



Per una volta a rubare la scena non è stata la Roma. Nella seconda giornata degli Allievi Lega Pro a brillare sono infatti state le due “Lupe”. La truppa di Angelocore ha infatti stupito tutti contro i giallorossi uscendo però a mani vuote da una gara in cui meritava molto di più. Continua a splendere poi la Lupa Roma di Carboni che, tra l'altro, è l'unica squadra a non aver ancora preso gol. Da rivedere il Latina che nell'insidiosa trasferta di Benevento spreca troppo e incappa in un altro stop.

Grande prestazione della Lupa Castelli Romani ©LoriChi sale. La miglior prestazione di giornata è sicuramente quella offerta dalla Lupa Castelli Romani targata Marco Angelocore. Pomeriggio surreale quello vissuto a Trigoria visto che, nonostante una partita condotta per buona parte della ripresa, gli ospiti vengono beffati al fotofinish dalla Roma di Rubinacci. Gli amarantocelesti sono venuti fuori alla distanza imbrigliando alla perfezione i giallorossi. A centrocampo decisivo capitan Scarpecci. L'ex Tor Tre Teste, oltre al gol, ha saputo dare solidità e intensità a tutto il reparto pur trovandosi di fronte ad elementi di qualità assoluta come Sdaigui. Chi continua a stupire è poi la Lupa Roma. La compagine di Carboni macina gioco e avversari anche in questo turno replicando, contro la Virtus Lanciano, l'ottima prova offerta all'esordio con il Melfi. A stupire è soprattutto la solidità del reparto arretrato di una squadra che ha trovato nell'ex Romulea Loiali il proprio leader difensivo.

De Angelis, grande assente @DelGobboChi scende. Nonostante la vittoria, la Roma di Rubinacci non ha sicuramente fatto bene. Ci si aspettava dei giallorossi ansiosi di recuperare alla sconfitta nel Superga ma così non è stato. A non convincere è stato l'atteggiamento di una squadra incapace di creare gioco con fluidità. A togliere le castagne dal fuoco a Rubinacci ci hanno però pensato due come D'Orazio e Antonelli. Stavolta Roma decisamente più fortunata che bella. Fortuna che non ha sorriso al Latina. I nerazzurri erano impegnati nella trasferta di Benevento. Gli “stregoni” hanno sorpreso tutti con un ottimo precampionato ritagliandosi di diritto il ruolo di mina vagante del girone. L'undici di Ferullo non ha fatto male ma ciò che continua a mancare ai pontini è la capacità di concretizzare la gran mole di gioco prodotta. Se a questo poi aggiungiamo una condizione fisica non ancora al top, ecco spiegate le difficoltà iniziali.

Protagonisti. Due nomi su tutti questo weekend: Basilio Antonelli e Sebastiano Svidercoschi. L'attaccante giallorosso è stato l'eroe di giornata in casa Roma. Entrato nella ripresa poco dopo la mezzora ha letteralmente ribaltato l'esito del match. Prima ha servito a D'Orazio la palla del pari e poi, in piena zona Cesarini, ha firmato la rete decisiva regalando la vittoria ai suoi. Dopo l'ottimo Torneo Superga, questo ragazzo continua a stupire. A non sbagliare è anche l'ex Lazio Svidercoschi. All'esordio aveva stupito tutti con un gol e un assist e contro il Melfi ha saputo ripetersi. Rete e assist per quello che, attualmente, è sicuramente uno dei giocatori più informa del campionato.