Notizie
Categorie: Altri sport

Marco Marte (NCC Frascati) fa il punto su Lemon Bowl e le prossime attività

Importante appuntamento per il tennis laziale prima delle prove federali che inizieranno a marzo



Marco MarteQuando la maggior parte delle discipline sportive sono a smaltire panettoni e cenoni vari, il tennis laziale e quello capitolino vive un appuntamento molto importante e sentito. Si tratta del “Lemon Bowl”, manifestazione di tennis giovanile internazionale organizzata sui campi romani del New Penta 2000 (sede centrale della manifestazione), Eschilo 2 e Polisportiva Palocco. Il Tc New Country Club di Frascati, come ogni anno, ha portato al torneo un gruppetto di atleti vogliosi di fare bella figura. "Anche se quest’anno – dice il responsabile del settore tennis del circolo frascatano Marco Marte – l’organizzazione ha eliminato dalla competizione le categorie Under 18 e Under 16 nelle quali avevamo alcuni atleti pronti a partecipare. Un peccato per loro perché sarebbe stato interessante vederli in un contesto di un certo livello, ma comunque questi ragazzi si continueranno ad allenare per farsi trovare pronti per le attività federali ufficiali che inizieranno a marzo". Tra gli altri qualcuno è già sceso in campo: si tratta degli Under 12 Luca Biazzetti e Alessandro Pastorini e dell’Under 14 Lorenzo Greco. Quest’ultimo ha superato il turno che lo vedeva opposto a Daniele Goffredo del Palocco, ma poi ha ceduto in tre set a Nicolò Boscherini del Nomentano. Molto bello il percorso di Biazzetti che ha superato di slancio le pre-qualificazioni piegando nell’ordine Alessandro Stugi (Heaven), Daniele Ottaviani (Terni) e Lorenzo Corsetti (Health Club), ha superato anche Valerio Cersosimo del Capineri prima di fermare la sua corsa al cospetto di Alessio Francia del circolo F84. Pastorini, invece, dopo aver battuto Giulio Di Fonzo del Circolo Anagnino e Alessandro Bonaccurso della Ferratella, non è riuscito a superare Leonardo Cantagallo del Match Point 2000. "Per i più piccoli, comunque, la cosa più importante è avere un approccio positivo con la competizione, senza badare al risultato conclusivo. Mi aspetto qualcosa in più a livello di risultato da Letizia Mastromarino anche se per lei questo sarà un anno complicato visto che è entrata da poco nella categoria Under 14 e di fatto compirà 13 anni nel 2015 quindi avrà spesso contro avversari più grandi. Per tutti, comunque, la cosa più importante è verificare a quale punto della condizione si è arrivati in vista dei tornei federali di marzo"