Notizie

Marina di San Nicola, il comune al lavoro per non chiudere la farmacia

Il sindaco Paliotta ha commentato la notizia dell'affidamento della farmacia ad un nuovo titolare che ha chiesto una proroga relativa sull' apertura



Image title“Marina di San Nicola rischia di rimanere otto mesi senza una farmacia e questo non è assolutamente concepibile”. Con queste parole il sindaco Crescenzo Paliotta ha commentato la notizia che la Regione Lazio, dopo la rinuncia da parte dell’assegnatario provvisorio, ha affidato la farmacia di San Nicola ad un nuovo titolare che ha chiesto una proroga, concessa dalla Pisana, relativa alla data di apertura.“Se tutto va bene la farmacia – ha proseguito Paliotta – dovrebbe riaprire a giugno 2016 ma c’è anche il rischio  che il nuovo titolare possa rinunciare alla sede. In questo modo si riattiverebbe tutto l’iter, di un ulteriore altro anno, per trovare il nuovo assegnatario. Da parte nostra, per continuare a garantire il servizio, abbiamo già attivato tutte le procedure necessarie per provvedere all’assegnazione provvisoria della sede consultando gli altri farmacisti presenti nella graduatoria regionale. Quello che è grave è il fatto che i titolari della Regione Lazio abbiano preso la decisione di accettare questa proroga sulla data di apertura, che significa lasciare per otto mesi una zona con oltre cinquemila abitanti senza questo importantissimo servizio, non consultando il Comune. Ci auguriamo che tutto si possa risolvere nel più breve tempo possibile e che la farmacia di San Nicola non chiuda i battenti nemmeno per un giorno. Si ricorda, comunque, che per le  persone impossibilitate per motivi di salute a recarsi in farmacia l’Ala Servizi ha in funzione il servizio di consegna a domicilio di farmaco e parafarmaco. Per chiedere questo servizio, gratuito e limitato al territorio di Ladispoli, si può contattare il numero verde 800 194 388.