Notizie
Categorie: Dilettanti

Marino 1926, Taverniti: "Innesti di grandissimo spessore"

Dopo la sconfitta con il Lanuvio e la conseguente riapertura del mercato, la società del patron Fiacchi corre ai ripari rifacendosi il look



Nicola Taverniti Il Marino batte sei colpi. Dopo la sconfitta con il Lanuvio e la conseguente riapertura del mercato, la società del patron Fiacchi corre ai ripari rifacendosi il look. Innesti di grandissimo spessore. Torna in biancazzurro il capitano Dario “Dikke” Cetroni, difensore centrale che porterà qualità e quantità al reparto arretrato anche se fermo ai box per infortunio (tornerà ai primi di gennaio) fortemente voluto da mister Moretti e ritenuto da tutto l’enturage marinese di altra “categoria”. Si aggiunge alla rosa anche il trequartista Bonacci (anche lui cavallo di ritorno). Movimenti anche al centrocampo dove arrivano gli ex Albalonga Patrizio Raparelli e Valerio Michetti, anche loro con passato importante in categorie superiori e marinesi doc. Gli ultimi due colpi il direttore tecnico Taverniti li ha messi a segno nella serata di ieri consegnando al mister Moretti il regista difensivo, Giorgio Giacomi, prelevato dal Gioc Cocciano Frascati e Luca Di Carlo, forte difensore centrale prelevato dal Giardinetti. Sei colpi di spessore che andranno ad irrobustire notevolmente la rosa. Il DT Taverniti spiega cosi i movimenti di mercato “Seguendo le indicazioni dello staff tecnico abbiamo deciso di effettuare un ulteriore sforzo per arricchire la rosa nonostante ritenuta già competitiva. Alcune situazioni ed atteggiamenti avvenuti nelle ultime gare non ci sono piaciuti, qualche giocatore non si e espresso in questi due mesi come ci aspettavamo, quindi era necessario intervenire. Adesso il nostro mercato può ritenersi chiuso e da domenica prossima inizierà un nuovo campionato, dovremo recuperare sette punti alle prime, ma siamo certi che con questi innesti la squadra ed il mister riusciranno nell’impresa”. Anche il mercato in uscita ovviamente subirà dei contraccolpi importanti. “Giusta osservazione! Abbiamo già trasferito Barbetta al Diana Nemi ed il portiere Messere alla Virtus nova, De Gennaro tornerà in Puglia per lavoro e quindi giocherà con la locale squadra del suo paese. Inoltre nei prossimi giorni libereremo ulteriori giocatori che avranno lo svincolo, riducendo la rosa a ventidue unità”. Con le parole di Taverniti si chiude una lunga giornata infuocata in casa biancazzurra, adesso e fino al dieci maggio sarà solo ed esclusivamente il campo a parlare. Il Team Manager Luciano Tinto al riguardo ha dichiarato: “La società si aspetta una svolta e una forte risposta, in termini di risultati, di prestazioni e di atteggiamenti in campo. Crediamo nel lavoro del Direttore Tecnico, del nostro mister e di tutto lo staff tecnico”. Riusciranno i nostri eroi nell’impresa?