Notizie

Martedì 14 Aprile appuntamento con il Premio Coni Lazio

Presso la Sala Tevere della Regione Lazio verranno premiati numerosi atleti e personaggi del mondo dello sport



Image titleTorna il Premio Coni Lazio, dopo un intenso anno di celebrazioni e attività legate al Centenario del Coni, fortemente sostenute dal Presidente Malagò, il prossimo martedì 14 aprile, nella Sala Tevere della Regione Lazio.  L’evento darà lustro a tutti gli sport e ai loro protagonisti del CONI Regionale, già proiettato in nuove iniziative come sostenuto dal Presidente Riccardo Viola “Abbiamo archiviato un 2014 ricco d’impegni e soddisfazioni per proiettarci verso le novità rappresentate dall’imminente Expo, ma soprattutto dal Giubileo straordinario, che non mancherà di coinvolgere lo sport capitolino, e più in generale dell’intera regione”. Quindici i riconoscimenti in questa seconda edizione a protagonisti del mondo sportivo del Lazio, due premi del Ricordo, che andranno alle famiglie degli sportivi Pietro Pasquetti e di Vincenzo Paparelli, oltre ad un premio speciale, che verranno assegnati alla presenza di autorità ed istituzioni: Riccardo Viola, Presidente del Comitato Regionale CONI, Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio, Rita Visini, Assessore alle Politiche sociali e Sport, Cristian Carrara, Presidente della Commissione Cultura, diritto allo studio, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili, spettacolo, sport e turismo, e Roberto Tavani della Segreteria della Presidenza, della Regione Lazio, Paolo Masini, Assessore alla Scuola, Sport, Politiche Giovanili e Partecipazione attiva dei cittadini e Svetlana Celli, Presidente della Commissione Personale, Statuto e Sport, di Roma Capitale.  Questa seconda edizione infatti, diretta erede del Premio Coni Roma, che per dieci anni ha dato risalto a realtà ed eccellenze sportive e sociali, quest’anno vedrà conferire dalla Commissione un premio speciale ad un personaggio che si è distinto, nel corso della sua carriera, per il forte attaccamento al territorio: Maurizio Battista.