Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Martelli-Reggiani, la Fortitudo regola il Pro Roma

Partita condizionata dal campo pesante ma i padroni di casa, una volta avanti, gestiscono alla perfezione il match



10a Giornata - 23 nov 2014
2 - 0

MARCATORI 13’pt Martelli, 41’pt Reggiani
FORTITUDO ROMA Tordella 6, Corazza 7 (43’st Gualandri sv), Tocci 6, Cosseddu 6.5, Di Giacomo 6 (41’st Moi sv), Giulino 6, Basoccu Alessio 6.5 (39’st Mancini sv), Cantone 6.5 (33’st Silva sv), Martelli 7 (23’st Mastriani 6), Zara 5.5, Reggiani 7 (35’st Sileno) PANCHINA Natalini ALLENATORE Basoccu Stefano
PRO ROMA D’Eugenio 6.5, D’Attilia 5, Bettacchi 5.5 (18’st Taningher 6), Masotina 6, Pietropaoli 5.5 (33’pt Bova 6), Sormani 5.5, Giranelli 5.5 (5’st Torre 6), Loiodice 6, Vigorito 5.5, Merici 6 (29’st De Vincenzo 6), Formica 5.5 PANCHINA Pizzuti, Di Bisceglie, Melchiori ALLENATORE Turriziani
ARBITRO Cacciatore di Roma 2, 5.5
NOTE Ammoniti Cantone, Reggiani, Tordella, Gualandri, Loiodice, Giranelli, Bettacchi, Vigorito, Torre. Espulsi al 9’st Zara (F) per fallo di reazione, al 9’st D’Attilia (P) per comportamento antisportivo. Angoli 3-2. Rec. 3’pt – 5’st.

Buona prova per la Fortitudo RomaVittoria in scioltezza per la Fortitudo Roma, che supera all’inglese la Pro Roma grazie alle reti di Martelli e Reggiani, giunte entrambe nel corso dei primi quaranta minuti. Partita sicuramente condizionata dal campo pesante, i padroni di casa giocano un bel primo tempo e, una volta avanti di due goal, nella ripresa amministrano il vantaggio senza alcun patema. Partono subito bene i ragazzi di Basoccu, che al 13’ trovano la via della rete: sugli sviluppi di una difesa laterale battuta dalla corsia di sinistra la sfera giunge a Martelli in piena area avversaria, il numero nove non si lascia pregare due volte e da posizione ravvicinata sigla il goal dell’uno a zero. La Fortitudo Roma ha in mano le redini dell’incontro, gli ospiti provano a far qualcosa ma la manovra d’attacco risulta essere troppo confusionaria. Al 38’ ottima chance per la compagine casalinga di raddoppiare con Martelli che rubata palla a Sormani si ritrova a tu per con il portiere avversario, ma questi è bravo a neutralizzare il tutto deviando la sfera in corner. Il due a zero è comunque dietro l’angolo: in pieno recupero infatti Reggiani decentrato sulla destra rientra sul piede sinistro e lascia partire uno stupendo tiro a giro che s’infila alle spalle di D’Eugenio. Due a zero e squadre negli spogliatoi al riposo. Nella ripresa gli ospiti provano a recuperare ma la Fortitudo si difende bene ed appena cerca di fare male in contropiede, le occasioni migliori le costruiscono comunque i padroni di casa che non riescono però a segnare il terzo goal, ma la vittoria non è mai messa in discussione.